martedì, 16 Aprile 2024
HomeSportRugby, Vicenza battuto 36-16 da Piacenza

Rugby, Vicenza battuto 36-16 da Piacenza

Tempo di lettura: 3 minuti circa

La Rangers non regge il ritorno dei Lyons. Bene il primo tempo, poi gli ospiti hanno la meglio

Nello scontro diretto per la salvezza, Vicenza chiude in vantaggio la prima frazione, per poi essere raggiunta e superata da Piacenza nel secondo tempo. Si riducono le speranze di salvezza della Rangers che nello scontro con i Lyons non è riuscita a portare a casa punti, nonostante una buona prestazione che li ha visti protagonisti nel primo tempo per poi calare nel secondo visti anche i tre gravi infortuni occorsi nel primo quarto di gara. La partenza vede subito i Rangers avanzare con il drive da rimessa laterale, segno che la mischia vicentina venderà cara la pelle rispetto alla gara dell’andata, con nonostante l’assenza di Avila-Recio per squalifica dopo il rosso rimediato con Petrarca. L’avanzamento però non porta punti e così sono gli ospiti a rendersi pericolosi con una giocata veloce che sorprende la retroguardia vicentina. Paz arriva in mezzo ai pali e Chico trasforma per lo 0-7. Non passa nemmeno un minuto e sul seguente restart, Vicenza conquista l’ovale e Sam O’Leary-Blade può correre lungo l’out sinistro per marcare la meta. Mercerat da posizione difficile centra i pali per il pareggio 7-7. La pressione vicentina è costante, al 12′ arriva un calcio di punizione che l’apertura biancorossa di La Plata non sbaglia, 10-7 e vantaggio Rangers. A questo punto arriva il momento chiave della gara, nel giro di poche azioni la Rangers deve sostituire il mediano di mischia Pozzobon per sospetta frattura alla mano, il centro O’Leary-Blade per sospetto stiramento del quadricipite e del terza linea Piantella. Il capitano vicentino purtroppo ha avuto la peggio rimediando una brutta frattura del perone nel tentativo di arginare l’avanzata bianconera che porta in meta i Lyons con Minervino. Chico aggiunge per il controsorpasso 10-14. Vicenza mette in campo tutto l’orgoglio e la determinazione di cui è in possesso, arginando gli attacchi ospiti e rilanciandosi in attacco. Mercerat trova nel finale di primo tempo due penalty che portano nuovamente in avanti la Rangers 16-14, punteggio con cui si chiude la prima frazione.
La ripresa però mostra subito ai vicentini i segni della battaglia del primo tempo. Alla prima azione organizzata i Lyons sfondano con Bruno che riporta avanti i suoi grazie anche al piede preciso di Chico 16-21. Vicenza comincia a soffrire in mischia chiusa, soprattutto con l’introduzione Lyons, da cui scaturiscono numerosi falli. I biancorossi sono costretti a difendere molti possessi, purtroppo non sempre con il massimo della disciplina. All’ora di gioco Chico converte il piazzato che manda gli ospiti oltre il break 16-24. La Rangers prova ancora ad attaccare, grazie anche alle forze fresche in prima linea, ma i punti non arrivano. Negli ultimi minuti i Lyons, con esperienza e malizia vanno alla ricerca della meta del bonus, che arriva dopo una carambola in area di meta vicentina con Paz abile a schiacciare l’ovale calciato da Chico dopo innumerevoli tocchi 16-31. Vicenza non molla e prova ancora a rialzarsi alla ricerca dei primi punti del secondo tempo, ma sono invece i piacentini a muovere l’ovale e trovare con Bruno la quinta marcatura, non trasformata. Finale 16-36 che lascia delusione ed amarezza a tutto l’ambiente vicentino soprattutto a causa di tre infortuni gravi occorsi in pochi minuti, dopo che tutti i ragazzi di Cavinato e Minto avevano dato prova di aver studiato bene la partita, rispondendo colpo su colpo. Purtroppo gli assetti obbligati in campo hanno poi minato la tenuta fisica, fatale nella seconda frazione.
Dopo la pausa per il Sei Nazioni, i biancorossi torneranno in campo domenica 3 marzo alle  14.30 presso la Rugby Arena di Vicenza contro Colorno.