venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomeBreaking NewsTerrore al Valecenter di Marcon: irruzione di 7 rapinatori armati di Kalashnikov

Terrore al Valecenter di Marcon: irruzione di 7 rapinatori armati di Kalashnikov

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Paura al centro commerciale Valecenter di Marcon, dove 4 rapinatori armati di kalashnikov hanno fatto irruzione in una gioielleria, prendendo in ostaggio un dipendente

Un fatto simile in Veneto non si vedeva da tempo. Un commando di rapinatori, 4 o forse addirittura 6, è entrato in azione questa sera, intorno alle 19, al centro commerciale Valecenter di Marcon. I banditi, armati di tutto punto, forse di kalashnikov o fucili semi automatici (i dettagli sono ancora al vaglio degli inquirenti) sono entrati nella struttura commerciale e hanno assaltato la gioielleria Gioielli di Valenza, posta al piano terra del Valecenter.

Nel corso della rapina hanno preso in ostaggio anche una commessa. Un’operazione lampo, durata un paio di minuti, giusto il tempo necessario a ripulire le vetrine della gioielleria, razziando preziosi di tutti i tipi. L‘ostaggio è stata poi liberata e, per fortuna, nessuno è rimasto ferito.

A quanto si è appreso i malviventi sono scappati con un’auto, poi abbandonata poco distante, dove avrebbero preso un mezzo “pulito”. Forse avevano dei complici sul posto. Il bottino sarebbe ingente, verosimilmente di circa 200mila euro.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine con un grande spiegamento di polizia e carabinieri. Oltre a seguire i primi sviluppi dell’indagine, hanno curato l’evacuazione di tutti i clienti e il personale dei vari negozi.

I rilievi sono durati fino a tarda sera, visionando le telecamere e ascoltando i testimoni. Sul posto i responsabili del centro commerciale e del gruppo Gioielli di Valenza.

 

Sul luogo della rapina si è recato subito anche il sindaco Matteo Romanello, che così ha commentato l’accaduto: “Fatti di questa gravità non sono mai avvenuti a Marcon. Ma la cosa più importante è che non ci siano state persone ferite. Il centro commerciale ha un numero importante di visitatori. Non solo cittadini di Marcon, ma di tutta l’area metropolitana. Per cui è diventato un obiettivo per questi malviventi. Quello che ci lascia con il fiato sospeso e un senso di malessere sono le modalità utilizzate dai malviventi. È stata una rapina aggressiva, che lascia il segno. Sul tema della sicurezza c’è un’attenzione particolare da sempre, al di là di quest’evento. Dobbiamo continuare sull’implementazione della videosorveglianza e dei controlli”. 

 
 
 

Le più lette