domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeRubricheCriptovaluteTether potrebbe essere la migliore attività commerciale al mondo

Tether potrebbe essere la migliore attività commerciale al mondo

Tempo di lettura: 4 minuti circa

Semplicemente analizzando le performance della più importante stablecoin non è difficile smentire quanti ancora criticano le crypto e la tecnologia blockchain…

I critici del nuovo sistema finanziario digitale amano sostenere che la tecnologia blockchain non crei prodotti “reali”. Secondo la loro visione del mondo, gli appassionati di criptovalute si limitano a scambiare token digitali a scopo speculativo, senza risolvere effettivamente alcun problema nel mondo “vero”.

Questo è ovviamente falso.

Bitcoin è un’attività da 850 miliardi di dollari, di cui circa 600 miliardi sono detenuti da investitori a lungo termine che cercano di proteggere il loro potere d’acquisto. Questo fatto da solo dovrebbe smentire i critici, che raramente accettano tale argomento come valido. Chissà poi perché.

Questo però ci porta a fornire una risposta ancora più interessante, ovvero che le stablecoin sono diventate un’applicazione vincente della tecnologia blockchain. Prendiamo il caso, per esempio, di Tether, la principale stablecoin. L’azienda possiede quasi 100 miliardi di dollari in varie valute fiat che sono state tokenizzate su diverse blockchain.

Quei soldi sono investiti in una varietà di asset per garantire che le riserve siano sempre disponibili e protette. Questo approccio a un asset tokenizzato ha trasformato Tether in una delle migliori attività commerciali al mondo.

Un po’ di numeri…

Il CEO Paolo Ardoino ha pubblicato le seguenti statistiche sulle performance del quarto trimestre dell’azienda:

  • Profitto per il trimestre: $2,85 miliardi, di cui circa $1 miliardo di profitto operativo netto (principalmente interessi su titoli del Tesoro degli Stati Uniti), circa $1,85 miliardi provenienti da investimenti in oro e Bitcoin.
  • Profitto totale per il 2023: $6,2 miliardi.
  • Attualmente, la copertura in contanti ed equivalenti copre il 90% di tutti i token emessi, segnando la percentuale più elevata degli ultimi anni.
  • Esposizione totale ai titoli del Tesoro degli Stati Uniti (diretta + indiretta): $80,3 miliardi.
  • Equity in eccesso: $5,4 miliardi (equity in eccesso = profitti non distribuiti oltre alle riserve al 100% che Tether detiene per coprire tutti i token emessi. L’azienda ha deciso di mantenere la maggior parte dei profitti all’interno delle riserve della stablecoin per garantirne la massima resilienza).
  • Equity in eccesso > prestiti garantiti rimanenti: ($5,4 miliardi contro $4,8 miliardi). Nel 2023, come promesso, Tether ha accumulato abbastanza equity in eccesso per eliminare l’impatto dei prestiti garantiti sulle riserve di token.
  • Portafoglio degli investimenti in venture capital (al di fuori delle riserve di token e del report consolidato): $1,45 miliardi. Gli investimenti spaziano tra infrastrutture di intelligenza artificiale, mining di Bitcoin, telecomunicazioni P2P e altri settori. Tutti questi investimenti sono ufficialmente mantenuti al di fuori del rapporto consolidato, rientrando in un nuovo contesto di venture capital separato e garantendo così che tali investimenti non influiscano né influiranno in futuro sulle riserve di token.

Un’azienda capace di generare $2,85 miliardi di profitto in soli 90 giorni è estremamente difficile da trascurare, tanto più tenendo conto di una proiezione di guadagno annuale di $11,4 miliardi.

Come ha sottolineato Matt Hougan, CIO di Bitwise, nell’ultimo trimestre Tether ha guadagnato più soldi di Goldman Sachs.

Il CEO di Messari, Ryan Selkis, invece, ha fatto notare come Tether rappresenti ora il 10% del profitto netto di JP Morgan, ma con molti meno dipendenti.

Se anche Tether avesse 100 dipendenti (in realtà ne ha meno della metà), ognuno contribuirebbe a un profitto superiore a $100 milioni.

Questa è la statistica più incredibile che si sia mai sentita nel mondo degli affari.

Oltre $100.000.000 di profitto annuo per dipendente.

Solo questo dato dovrebbe essere sufficiente per spazzare le via le critiche di coloro che continuano a sostenere che con questa nuova tecnologia non si risolvano problemi. La verità è che una delle attività più redditizie, utilizzata da milioni di persone in tutto il mondo, è stata costruita sulla base della tecnologia crypto.

Le stablecoin come Tether o USDC, dunque, continueranno a essere molto popolari in tutto il mondo, poiché le persone cercano soluzioni per trasferire valore in modo veloce ed economico. Chiunque sostenga il contrario non è a conoscenza dei fatti o è in malafede.

Un progetto dal grande potenziale

<<<Scopri eTukTuk>>>

Parlando di aziende e progetti di successo, eTukTuk non può ovviamente essere paragonato a Tether ma i suoi obiettivi sono chiari e le potenzialità importanti. Si tratta di un nuovo progetto green che punta a combinare la redditività con la preservazione dell’ambiente. Il suo token $TUK, attualmente in prevendita, punta a significativi aumenti di valore grazie all’idea alla base dell’ecosistema.

eTukTuk punta a rivoluzionare il settore dei trasporti nei Paesi in via di sviluppo, così da ridurre i rischi per la salute e gli effetti ambientali delle emissioni di carbonio. L’obiettivo è quello di creare un sistema eco-friendly di fornitura di attrezzature per veicoli elettrici (EVSE) e un TukTuk elettrico, economico e sostenibile.

Questi tradizionali veicoli, molto diffusi nel Sud Est Asiatico, sono un’opzione popolare per il trasporto pubblico in molte nazioni ma sono noti per le loro elevate emissioni di CO2. Sostituendoli con la loro controparte elettrica, eTukTuk offre un’alternativa pratica e un mezzo di trasporto più sano e pulito.

La combinazione di un veicolo elettrico accessibile, con una vasta rete di stazioni di ricarica EVSE, è un componente cruciale del progetto. Oltre a essere ideate per una ricarica rapida ed efficiente, infatti, queste stazioni utilizzano l’elettricità solare, aumentando la sostenibilità e riducendo i costi complessivi.

Il progetto, che affronta in modo sostenibile le reali esigenze di trasporto, ha raggiunto un vasto pubblico e la prevendita del token TUK (attualmente venduto a un prezzo di $0,026) ha già raccolto oltre 700.000 dollari.

<<<Vai alla prevendita di eTukTuk>>>


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

 
 
 

Le più lette