martedì, 16 Aprile 2024
HomeBreaking NewsA Padova l’Intelligenza artificiale incontra la Medicina

A Padova l’Intelligenza artificiale incontra la Medicina

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Artificial Intelligence for Helthcare: a Padova due giorni di incontri con i maggiori esperti internazionali

La conferenza Artificial Intelligence for Healthcare: Shaping the Future of Sciences (AI4H) si svolgerà all’interno del World Health Forum lanciato il 20 Febbraio 2024 dal presidente della regione veneto.

La conferenza mira a esplorare il ruolo dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico nel settore sanitario, e a discutere le opportunità e le sfide che queste tecnologie offrono alla medicina del futuro.

L’idea è nata dalla necessità di integrare gli studi, le analisi e i progressi tecnologici nel campo della medicina. – commenta il professor Gaudenzio Meneghesso, direttore del dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Padova -. L’intelligenza artificiale, se utilizzata correttamente, porterà vantaggi significativi in termini di qualità ed efficienza medica e riduzione dei tempi di attesa per i pazienti. Ciò non significa l’eliminazione della professione medica, ma offrirà la possibilità di concentrarsi maggiormente sul benessere dei pazienti”.

Esperti internazionali

All’evento parteciperanno esperti internazionali di alto livello nel campo della ricerca globale in medicina, sanità, tecnologia dell’informazione, data science e bioingegneria, con particolare attenzione all’applicazione dell’Intelligenza artificiale in questi ambiti.

Tra gli interventi spiccano i nomi della prof.ssa Mihaela van der Schaar (Cambridge University), prof. Alessandro Doria (Harvard Medical School) e prof. Sebastian Ourselin (King’s College London), che presenteranno le ultime novità sull’uso dell’intelligenza artificiale nel mondo della medicina, testimoniando il ruolo da protagonista che tale tecnologia sta avendo nella trasformazione digitale delle scienze mediche.

30 Speakers tutti in sessione plenaria

I principali argomenti che saranno affrontati includeranno la gestione dei dati sanitari, l’analisi delle immagini mediche, la predizione precoce delle malattie, la conseguente ottimizzazione delle strategie di prevenzione primaria e secondaria e l’identificazione di terapie personalizzate che sfrutti l’integrazione di dati multi-omici con le informazioni cliniche. – dice il professor Roberto Vettor del dipartimento di Medicina dell’Università di Padova -. È evidente l’importanza strategica di questi temi in ottica di ottimizzare, razionalizzare e rendere più efficiente la medicina.”

L’evento AI4H è un’opportunità unica per i professionisti sanitari, gli scienziati, i nostri ricercatori e le aziende per approfondire come l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico stiano rivoluzionando la medicina moderna e come queste tecnologie possano essere utilizzate per migliorare la qualità dell’assistenza e della cura ai pazienti.

Affinché questo avvenga, è necessario che tutti gli attori coinvolti in questa trasformazione (pazienti, operatori sanitari, istituzioni, aziende del settore e centri di ricerca) siano coinvolti attivamente nella definizione, sviluppo e adozione di queste tecnologie.
L’evento include anche sessioni di discussione, due poster session (40 posters) e tavole rotonde, durante le quali i partecipanti potranno interagire con gli esperti e porre domande sugli argomenti trattati.

I contenuti

AI4H è una conferenza internazionale che l’intervento di relatori di grandissimo profilo che arrivano da Stati Uniti (Harvard) e dall’Europa: UK (Cambridge, Oxford, Kings College), Svezia, Germania, Irlanda, Svizzera.

Completano il panel di relatori un nutrito numero di docenti e ricercatori italiani di altrettanto alto profilo a testimonianza della grande competenza presente in Italia e in particolare nel Veneto su queste tematiche.

I vari interventi di questa conferenza analizzeranno gli impatti trasformativi che l’intelligenza artificiale ha su tutte le scienze mediche, evidenziando i progressi nello screening e nella diagnosi, cosi come nella scelta delle terapie personalizzate sulle caratteristiche uniche di ogni singolo paziente.

L’intelligenza artificiale grazie all’analisi di dati clinici, genetici, ambientali, e sociali offre infatti l’opportunità di identificare per ogni individuo la propria unicità. In particolare si mostrerà come l’uso della Intelligenza Artificiale sia un approccio dirompente e dirimente per la corretta previsione e lo screening del rischio e per meglio comprendere gli impatti del trattamento.

Con l’uso della AI non stiamo solo migliorando la precisione delle cure mediche, ma rivoluzionando anche l’efficienza degli studi clinici … stiamo insomma rivoluzionando l’intero panorama sanitario,

Allo stesso tempo, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale e delle tecnologie digitali, vuole migliorare il l’efficienza con cui vengono erogati i servizi sanitari, sempre pù sotto stress visto l’alta richiesta di prestazioni sanitarie. L’assistenza sanitaria presente e futura deve affrontare il problema della carenza di personale e infrastrutture che porta a un servizio meno efficiente e a lunghe liste di attesa. Una delle soluzioni a questo problema è l’uso dell’intelligenza artificiale per l’assistenza decentralizzata e per la gestione dei servizi di cura alla persona.

Etica

Infine verranno trattati problematiche relative all’etica e la regolamentazione dell’intelligenza artificiale, che rappresenta uno dei principali elementi di discussione nei giorni d’oggi. Le questioni etiche, come la violazione della privacy della persona e le possibili discriminazione, che possono essere provocate dai sistemi di intelligenza artificiale, sollevano grandi perplessità sul costo sociale e personale richiesto da questa tecnologia.
Pertanto l’etica dell’IA e la sua regolamentazione è diventata non solo un importante argomento di ricerca nel mondo accademico, ma anche un importante argomento di interesse comune per individui, organizzazioni, paesi e società.