giovedì, 18 Aprile 2024
HomeVicentinoVicenzaAlta velocità, il prefetto è preoccupato: "Alto il rischio di infiltrazioni mafiose...

Alta velocità, il prefetto è preoccupato: “Alto il rischio di infiltrazioni mafiose nei cantieri”

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Il prefetto Caccamo ha chiesto a Iricav2 vigilanza privata e telecamere nei cantieri

Il prefetto Salvatore Caccamo

Cantieri dell’alta velocità, è alto il rischio di infiltrazioni mafiose. Il prefetto Caccamo è preoccupato. Lo afferma in un’intervista di Federico Murzio apparsa sul Corriere del Veneto. Per Salvatore Caccamo è più importante questo rischio connesso ai cantieri che non le (prevedibili) proteste degli antagonisti. Intanto il prefetto ha chiesto a Iricav2 di installare telecamere e provvedere alla vigilanza privata nei cantieri. “Le forze dell’ordine non li possono presidiare 24 ore al giorno”.

“Sono stupito che sulle questioni antimafia non esista uno sportello della Camera di commercio”

Il prefetto ha anche annunciato che ha già programmato le ispezioni ai cantieri a cura del Gia, Gruppo interforze antimafia. I settori più a rischio di infiltrazioni sono quello delle forniture e quello della gestione dei rifiuti. Il prefetto s’è detto stupito che non esista nel Vicentino uno sportello della Camera di commercio sui problemi dell’antimafia.

Com’è noto, l’alta velocità a Vicenza è un affare da 2 miliardi e 200 milioni: tanto valgono i cantieri che saranno aperti. Com’è noto, il prefetto ha ampia esperienza in materia di antimafia.