giovedì, 18 Aprile 2024
HomeSportPadova SportCalcio C finale coppa Italia, al Padova il primo round: 2-1 al...

Calcio C finale coppa Italia, al Padova il primo round: 2-1 al Catania

Tempo di lettura: 2 minuti circa

All’Euganeo i biancoscudati si aggiudicano la gara d’andata in una gara caratterizzata dall’invasione, tra il primo e il secondo tempo, dei tifosi etnei verso quelli euganei

Un primo tempo super per il Padova che segna all’11° con Palombi e al 24° con Crisetig. Poi, l’incredibile invasione di campo da parte degli ultras del Catania che tra il primo e il secondo tempo sono entrati in campo dirigendosi verso il settore dei tifosi del Padova alla ricerca del contatto. Nel secondo tempo, in un clima surreale, si è giocato a ritmi diversi con il Catania che ha trovato il gol che al 32° con Monaco. “Nel primo tempo abbiamo fatto un’ottima gara, poi siamo calati, anche a livello fisico, dice mister Vincenzo Torrente.  Potevamo sfruttare meglio le ripartenze, ne abbiamo avute alcune di pericolose. Poi abbiamo subito un gol in cui dovevamo prestare più attenzione, anche se secondo me il calcio d’angolo nasce da un fallo netto su Varas. Gli episodi possono cambiare le partite. Non abbiamo poi rischiato null’altro. A livello di gioco e della prestazione abbiamo fatto una buona gara, con l’Albinoleffe abbiamo fatto una buona prestazione ma non abbiamo fatto gol, alla fine sono quelli che fanno tutta la differenza. Radrezza l’ho messo in quella posizione a centrocampo per provare qualcosa di nuovo e perché volevo che innescasse i 3 attaccanti. Mi piace perché da qualità nell’ultimo passaggio. Siamo calati perché non siamo abituati a giocare una partita ogni 3 giorni e lo stiamo pagando. È successo con la Giana e col Catania. Anche gestire gli allenamenti non è semplice.”
Sugli incresciosi episodi Torrente dice: “Noi non sapevamo nulla di quello che è successo durante i due tempi. È un peccato e dispiace perché era una bella serata di calcio. Ho visto le immagini solo alla fine della gara. Adesso dobbiamo prepararci per una gara difficile contro una buona squadra che in casa è difficile da battere. Al ritorno sarà una partita dove servirà carattere e personalità. Non sarà facile”

Le più lette