martedì, 16 Aprile 2024
HomeRubricheCriptovaluteI trader di Pepe investono su questa nuova meme coin, cercando guadagni...

I trader di Pepe investono su questa nuova meme coin, cercando guadagni del 10x

Tempo di lettura: 3 minuti circa

La meme coin di Solana SMOG, attira i trader di PEPE con il suo airdrop

La community cripto è tornata ad interessarsi alle meme coin, dopo la recente crescita del mercato, innescata dal Bitcoin. Anche Pepe Coin, un token che nel 2023 era stato dato per spacciato, ha iniziato a riprendersi alla fine di febbraio del 2024.

La meme coin è cresciuta da un valore minimo di 0,0000010 dollari, fino a superare gli 0,0000080 dollari, registrando una crescita del 755% in un mese.

Al momento, il token PEPE ha un valore di circa 0,000008016 dollari, mentre il market cap è di circa 3 miliardi di dollari.

La meme coin è al 39° posto della classifica di Coinmarketcap e la terza più grande per market cap dopo Shiba Inu e Dogecoin.

Il volume di trading nelle 24 ore è cresciuto del 28%, arrivando a 1,4 miliardi di dollari. Questo dato sottolinea il rinnovato interesse dei trader per la meme coin.

Chiaramente, non tutti i trader sono riusciti ad approfittare della crescita improvvisa di Pepe Coin. Ricordiamo che durante l’estate del 2023, la meme coin ha subito una pesante pressione di vendita, dovuta a un possibile rug pull da parte degli sviluppatori.

In realtà, si trattò del furto di token dal wallet del progetto, da parte di tre ex-membri del team. Tuttavia, i trader cominciarono a vendere Pepe, abbandonando il progetto. Pochi potevano immaginare una nuova rinascita di PEPE e in generale, delle meme coin.

Attualmente, quelle basate su Solana stanno riscuotendo un notevole successo. Criptovalute come BONK, WIF e SMOG stanno attirando i trader di PEPE e quelli che non sono riusciti ad approfittare della sua recente crescita.

In particolare, SMOG sta generando sempre più hype, in quanto promette guadagni del 10x grazie al suo airdrop.

VISITA IL SITO DI SMOG

Smog: una nuova meme coin su Solana

SMOG è stata lanciata sul mercato senza una presale, durante le prime settimane di febbraio. Inizialmente, la meme coin si poteva acquistare solo tramite gli aggregatori Jupiter e Birdeye di Solana, ma in seguito è stata portata anche su Ethereum tramite Portalbridge, permettendo ai trader di comprarla con ETH, USDT o carta di credito direttamente dal sito ufficiale, con uno sconto OTC del 10%.

La meme coin ha un valore attuale di 0,2809 dollari, raggiunto con una crescita del 300% nell’ultimo mese. Il market cap si attesta intorno ai 218 milioni di dollari.

L’offerta totale di SMOG ammonta a 1,4 miliardi di token, con il 50% destinato al marketing, il 35% all’airdrop e il 10% per il listing sugli exchange.

L’airdrop di SMOG

Il token SMOG permette ai suoi titolari di partecipare a un generoso airdrop, semplicemente mantenendo i token nel proprio wallet. Tuttavia, occorre acquistarli sulla rete Ethereum, collegando il proprio wallet al sito ufficiale della meme coin.

Una volta completato l’acquisto, sarà possibile recarsi su Zealy, per completare una serie di task. Ogni missione portata a termine farà guadagnare dei punti XP ai trader, per scalare la leaderboard, sempre visibile sulla piattaforma Zealy.

I task dell’airdrop vanno dai più semplici, come seguire i social di SMOG, a quelli più complessi come creare dei contenuti dedicati alla meme coin.

Più alto sarà il punteggio sulla leaderboard, più alte saranno le possibilità di ottenere parte delle ricompense dell’airdrop.

Inoltre, sempre tramite il sito ufficiale, sarà possibile mettere in stake gli SMOG acquistati, per ottenere ricompense passive con un APY del 42%.

Con il suo airdrop e con la crescita costante sul mercato, SMOG potrebbe assicurare ai trader dei guadagni del 10x.

La meme coin punta a diventare la più importante di Solana e a ottenere il listing su importanti exchange come Binance, cosa che potrebbe far aumentare ulteriormente il valore della criptovaluta.

VAI AL SITO DI SMOG


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

 

Le più lette