domenica, 14 Aprile 2024
HomeVenezianoVeneto orientale"Il Giorno Dopo", a San Donà un video sulla sicurezza stradale

“Il Giorno Dopo”, a San Donà un video sulla sicurezza stradale

Tempo di lettura: 2 minuti circa

E’ stato proiettato in anteprima oggi, alla presenza del prefetto Darco Pellos. L’iniziativa dell’Usl 4 e della conferenza dei sindaci

Il progetto s’intitola “Guida Sicura” e al centro dell’iniziativa c’è un video, dal titolo “Il Giorno Dopo”, realizzato con lo scopo di sensibilizzare i giovani sul tema della sicurezza stradale. Il video è stato presentato in anteprima stamane a San Donà di Piave. L’iniziativa ha visto in prima linea l’Usl 4 Veneto orientale e la Conferenza dei sindaci.

L’idea di promuovere un video era stata sollevata nel luglio dello scorso anno, durante un vertice a Musile convocato dal sindaco Silvia Susanna sull’onda emotiva di una serie di tragici incidenti stradali che hanno funestato il Basso Piave la scorsa estate. In quella occasione l’allora prefetto Michele Di Bari aveva lanciato l’idea di realizzare un video da utilizzare nell’ambito di iniziative di prevenzione.

Si è arrivati cosi all’evento di oggi, in cui Usl 4 e Conferenza dei sindaci del Veneto orientale hanno presentato il cortometraggio al Centro Culturale Da Vinci di San Donà di Piave, in una sala gremita di persone, tra le quali il nuovo prefetto Darco Pellos che ha invitato i presenti a “fare comunità” su questo tema, collaborando nell’attivare iniziative di prevenzione sulla sicurezza stradale.

Incidenti stradali, nel 2022 sono stati 797 nel Veneto orientale. La maggior parte a San Donà e Jesolo

Oltre al prefetto, hanno presenziato il comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri, polizia stradale di Venezia, vigili del fuoco, guardia di finanza, polizie locali, Ulss 4, sindaci del Veneto orientale, consiglieri regionali, ed ancora rappresentanti del mondo scolastico, delle autoscuole, dei locali da ballo e delle associazioni delle vittime della strada.

Il direttore generale dell’Usl 4, Mauro Filippi, ha illustrato l’impegno dell’Azienda sanitaria su vari fronti, dalla prevenzione nei grandi eventi che coinvolgono i giovani, alla prevenzione nelle scuole, sino alla cura a chi ha subito un incidente stradale.

Il dipartimento di prevenzione dell’Ulss 4, rappresentato dalla dottoressa Luana Cibin del servizio epidemiologia, ha elencato i dati degli incidenti stradali riferiti all’anno 2022, caratterizzati in Veneto da 36 incidenti al giorno con lesioni a persone; mentre a livello locale (territorio Ulss 4) gli incidenti sono stati 797 con 19 decessi e 1100 feriti; la maggioranza di questi si sono registrati a Jesolo e a San Donà di Piave ed in particolare nel periodo estivo per effetto degli ingenti flussi turistici. Le cause degli incidenti sono state guida distratta, mancate precedenze, manovre errate.

Durante l’evento sono intervenuti anche il sindaco di San Donà, Alberto Teso; il presidente della Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale, Silvia Susanna; per l’Ulss 4 il direttore dei servizi socio sanitari Paola Paludetti; il direttore dell’unità servizi alla persona, Giovanni Sallemi, il quale ha spiegato le linee guida del progetto volte a coinvolgere il territorio ad ampio raggio, dall’Azienda sanitaria alle autoscuole, passando per le forze dell’ordine, scuole, discoteche, ogni luogo di aggregazione.