domenica, 14 Aprile 2024
HomeVenezianoVeneziaInaugurato il nuovo ponte ciclopedonale tra Marghera a Chirignago, taglio del nastro...

Inaugurato il nuovo ponte ciclopedonale tra Marghera a Chirignago, taglio del nastro con il sindaco Brugnaro

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Un intervento importante all’interno del piano di sicurezza e di riqualificazione di un progetto complessivo riguardante la viabilità

Taglio del nastro per il ponte ciclopedonale tra Marghera e Chirignago inaugurato dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Dopo la nuova pista ciclabile di via Delle Macchine – via Pacinotti, un altro intervento importante che si inserisce nel piano di sicurezza e di riqualificazione di un progetto complessivo riguardante la viabilità e la fruizione delle strade in tutto il territorio comunale.

Presenti anche gli assessori alla Mobilità, Renato Boraso, ai Servizi al cittadino, Laura Besio, alla Coesione sociale, Simone Venturini e alla Sicurezza, Elisabetta Pesce, insieme ai presidenti delle Municipalità di Marghera, Teodoro Marolo e di Chirignago Zelarino, Francesco Tagliapietra. Presenti, tra gli altri, alcuni consiglieri comunali, metropolitani e di Municipalità, una rappresentanza dell’associazione Fiab Mestre, alcune autorità militari del territorio, gli alunni della terza media della scuola secondaria “Piero Calamandrei” e della terza elementare della scuola primaria “Cesco Baseggio” di Chirignago, oltre a numerosi cittadini.

Il nuovo tratto di pista ciclopedonale, lungo circa 450 metri di cui 165 di passerella in acciaio verniciato realizzata su cinque campate, collega il cavalcavia con il percorso di via Bosso grazie a un percorso esclusivo per ciclisti e pedoni che elimina la promiscuità tra circolazione veicolare e mobilità debole nell’esistente cavalcavia stradale.

“Oggi sono molto felice – ha spiegato il sindaco Brugnaro – perché inauguriamo il nuovo collegamento per i pedoni e le biciclette che permetterà il completamento, in sicurezza, del percorso che lega Chirignago, Zelarino a Marghera, ma anche a Venezia e viceversa. Un progetto che si inserisce all’interno di un programma complessivo che si sviluppa su 200 chilometri di piste ciclabili su tutto il territorio del Comune di Venezia. Prossimi interventi il percorso ciclopedonale che collegherà il centro della Gazzera con via Asseggiano e procederà fino all’incrocio con via Risorgimento”.

“Questa è una grande opera attesa da oltre cinquant’anni – ha commentato l’assessore Boraso – realizzata grazie all’intervento dell’amministrazione comunale che si è impegnata a portare avanti le richieste di due Municipalità, quali Marghera e Chirignago oltre a quelle dei tanti consiglieri comunali che si sono spesi per il compimento dell’infrastruttura. Colgo l’occasione per ringraziare il nostro direttore Simone Agrondi e Ferrovie dello Stato perché il ponte corre sopra uno degli assi ferroviari più importanti del Veneto”.

Riccardo Musacco