domenica, 14 Aprile 2024
HomeVenezianoVeneto orientaleJesolo, una primavera di grandi eventi tra musica e sport

Jesolo, una primavera di grandi eventi tra musica e sport

Tempo di lettura: 4 minuti circa

L’Amministrazione comunale, insieme alle categorie economiche, hanno fatto il punto sugli eventi e sull’andamento delle prenotazioni

Vista del litorale di Jesolo dall’alto

E’ già tempo di vacanze a Jesolo. In attesa dell’apertura della stagione balneare, a maggio, la località è già ponta ad accogliere turisti, grazie ai tanti eventi che saranno proposti in queste settimane. Stamattina il Comune e le associazioni di categoria hanno tracciato il punto della situazione. A partire da quanto già fatto.

Secondo i dati definitivi relativi al 2023, diffusi dall’ufficio statistica della Regione, Jesolo nel 2023 ha avuto 1,2 milioni di arrivi e 5,5 milioni di presenze. A spiccare sono i dati dei flussi registrati a maggio (arrivi 125.038, presenze 414.715) e settembre (arrivi 163.801, presenze 723.997), che confermano la tendenza crescente a visitare la città pure lontano dai mesi centrali dell’estate, grazie ai numerosi eventi. Ed è proprio sugli eventi che Jesolo punta anche nel 2024.

Con la bella stagione alle porte ci si prepara ai nuovi flussi. Ad aprire le porte alla primavera saranno due importanti appuntamenti: la doppia data dei Pinguini Tattici Nucleari, che si esibiranno al Palazzo del Turismo il 3 e il 4 aprile, e poi la terza edizione dello Jesolo Beach & Kite Festival, divenuto ufficialmente il più grande festival d’aquiloni d’Italia. Il 23 aprile sarà inaugurata la mostra “Banksy & friends” dedicata agli artisti controcorrente, aperta al pubblico dal giorno fino al 15 settembre.

Il 20 e 21 aprile torna in centro storico la Festa di Primavera, seguita da Buffalo Beer e a maggio da M’illumino di spezie. Grande ritorno dopo il successo dell’anno passato anche per Festival Aqua, che animerà il cuore dell’estate. In mezzo tanto sport con IRONMAN 70.3 Venice-Jesolo (5 maggio), la Moonlight Half Marathon e il grande evento Energia Pura che legherà mare e montagna attraverso lo sci, la cura dell’ambiente e l’inclusione (entrambe il 25 maggio). Ma sarà una primavera anche all’insegna della cultura con l’ultimo appuntamento della rassegna teatrale Verso Nuove Stagioni (4 aprile) e il ritorno del Circo Antilia nel contesto del Vintage Village (17-19 maggio).

E’ stata inoltre sviluppata una partnership commerciale con Radio Deejay, per un progetto di comunicazione che durerà tre anni e che sarà incentrato sul connubio di attività editoriali in partnership e contenuti esclusivi pensati su misura per Jesolo.

Jesolo e le vacanze, ecco le previsioni per la stagione turistica

Secondo i dati di rilevazione del sistema HBenchmark, sarà una stagione dai grandi numeri, perlomeno in linea con il 2023 (quando furono quasi da record, superiori al 2019), con la tendenza ad aumentare, visto che, ad oggi, si registra già un, seppur leggero, incremento.

I dati del periodo Pasquale risentono in qualche modo il largo anticipo della ricorrenza nel 2024. Ad una settimana dalla festività, infatti, si registra una flessione di circa 3 punti percentuali, rispetto alla Pasqua del 2023, con una significativa occupazione, però, nella notte tra sabato e domenica. Le eventuali condizioni meteo favorevoli potrebbero, in ogni caso, spingere ad una prenotazione sotto data.

Per quanto riguarda l’analisi complessiva, ci sarà un deciso incremento nel mese di maggio rispetto al 2023, in concomitanza con le festività tedesche. Il Corpus Domini (30 maggio) vede già un tasso di occupazione alberghiera di quasi il 50%. Lieve flessione nei mesi di giugno, luglio e settembre; in linea con il 2023 il mese di agosto. In aumento la prenotazione media, così come la scelta per gli hotel a 4 stelle e 4 stelle superior. Per quanto riguarda la provenienza, fatta salva la fidelizzazione con il mercato di lingua tedesca, si conta in una conferma dei buoni numeri della clientela proveniente dai Paesi dell’Est Europa.

Il sindaco De Zotti: “Jesolo regina della costa anche d’inverno”

“Il 2023 è stato un anno eccezionale dal punto di vista turistico, non solo con un ritorno dei flussi al periodo pre-pandemico, ma anche migliorandoli”, ha commentato il sindaco Christofer De Zotti, “Gli stessi numeri dell’ufficio statistica della Regione certificano come maggio e settembre, ma anche aprile, siano dei mesi di piena attività e che Jesolo è la regina della costa anche nel periodo invernale. Questo è un momento cruciale per la città, in cui o comprendiamo che possiamo avanzare allo stato di città di mare oppure rischiamo di perdere un treno importante: prossimamente vedremo realizzati interventi viabilistici importanti, e Jesolo è assolutamente al fianco della Regione Veneto a favore della Via del Mare. Ma c’è anche il tema della spiaggia, che qui e solo qui può vedere gli operatori lavorare in maniera legittima già oggi, senza considerare che avremo investimenti complessivi per circa 50 milioni di euro”.

Alla presentazione degli eventi hanno partecipato anche l’assessore al turismo Alberto Maschio, il presidente di Confcommercio Angelo Faloppa, il presidente di Federconsorzi Antonio Facco e il presidente del Consorzio JesoloVenice Luigi Pasqualinotto.

“I numeri, ma anche le sensazioni, ci dicono che se l’anno scorso è stato un anno eccezionale, questo sarà anche migliore”, ha concluso Pierfrancesco Contarini, presidente di Aja, “Marzo ha già portato numeri importanti per la città. Ci auguriamo che aprile e maggio, sempre molto legati al tempo, abbiano una rispondenza uguale o migliore. Io mi auguro che i numeri siano gli stessi, ma che diventi protagonista il concetto di qualità con l’interessamento delle grandi catene alberghiere come sta avvenendo. Con queste condizioni climatiche, Pasqua sarà un tripudio di presenze. Tornando ai numeri, abbiamo oggi un tasso di occupazione del 30% con previsioni di crescita almeno fino all’80% durante l’estate”.