giovedì, 18 Aprile 2024
HomeBreaking NewsLa Carta delle prestazioni: una bussola per orientarsi nei servizi sociali del...

La Carta delle prestazioni: una bussola per orientarsi nei servizi sociali del Comune di Venezia

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Comune di Venezia ha dato alle stampe la “Carta delle prestazioni sociali”: una vera e propria “bussola”, che permette anche un agevole accesso mediante qr code, alla piattaforma Dime

“Ho bisogno di aiuto. A chi mi posso rivolgere?” È una domanda che spesso i cittadini, soprattutto quelli più fragili, si pongono. La scarsa conoscenza dei servizi attivi nel proprio Comune è molte volte una barriera insormontabile. Eppure i servizi ci sono, le opportunità per uscire da una situazione di disagio o per trovare il sostegno necessario anche. Basta sapersi orientare. Da qui, l’iniziativa del Comune di Venezia.
All’interno della pubblicazione si trovano spiegazioni, approfondimenti, numeri utili per ridurre le distanze tra la macchina amministrativa e la popolazione. La Carta è divisa in aree tematiche: i servizi per gli adulti in condizione di disagio, per gli anziani, per i cittadini con bisogni educativi, per le persone con disabilità, per le donne vittime di violenza, per le persone immigrate, per i minori, per i senza fissa dimora e infine per i volontari e la rete di supporto. In ogni capitolo si fa il punto sui contributi economici disponibili, sui numeri utili, sui servizi attivi sul territorio.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro saluta con orgoglio questa Carta delle prestazioni sociali: “Ciascuno di noi nella propria vita può trovarsi di fronte a una situazione di necessità – scrive nella prefazione del volume -. Lo Stato, nelle sue diverse articolazioni, deve far percepire la propria presenza e dare certezza di essere pronto a garantire la sicurezza e la legalità, che è soprattutto difesa dei più deboli e condizione necessaria per lo sviluppo economico, sociale e culturale di una città. Su questo stiamo lavorando giorno dopo giorno e continueremo a farlo grazie anche al controllo del territorio”. E aggiunge: “Un territorio accogliente e ricco di opportunità per i cittadini, a partire dai più deboli e anche per coloro che vengono paesi lontani, ma vogliono affrontare la sfida dell’integrazione nel rispetto delle regole che ci siamo dati, contribuendo con il proprio lavoro alla prosperità generale”.

Per l’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini “i servizi sociali del Comune di Venezia sono un’eccellenza a livello nazionale: anche recentemente sono stati presi ad esempio da altre amministrazioni regionali e comunali. Con la diffusione di questa Carta vogliamo condividere l’orgoglio di un sistema così strutturato e, al tempo stesso, vogliamo aprirci a tutti i consigli e i suggerimenti che i cittadini vorranno farci arrivare”.