martedì, 16 Aprile 2024
HomeVicentinoVicenzaLa Provincia cerca un partner per la gestione e la valorizzazione di...

La Provincia cerca un partner per la gestione e la valorizzazione di villa Cordellina a Montecchio Maggiore

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Pubblicato dalla Provincia un avviso per raccogliere le proposte entro il 19 aprile

Villa Cordellina Lombardi a Montecchio Maggiore

La Provincia di Vicenza – dice una nota – ha pubblicato un avviso per raccogliere proposte di valorizzazione del complesso settecentesco a Montecchio Maggiore, di cui è proprietaria dal 1966, anno in cui Anna Maria Lombardi cedette la villa all’amministrazione provinciale.

L’avviso si rivolge a singoli, società, associazioni, fondazioni, raggruppamenti temporanei di imprese anche costituendi.

Chiunque abbia un’idea per vivacizzare il complesso immobiliare di villa Cordellina può presentarla alla Provincia, compilando il modulo pubblicato sul sito internet istituzionale.

A titolo d’esempio, può trattarsi di manifestazioni culturali, organizzazione di conferenze ed eventi, aperture al pubblico, visite guidate, gestione biglietteria e bookshop, bar caffetteria, servizio custodia/guardiania, gestione del sito. C’è una foresteria con 6 piccoli appartamenti che può diventare un bed&breakfast. C’è una cantina con ghiacciaia perfetta per ospitare degustazioni enogastronomiche. Due appartamenti nobiliari, dove hanno dormito i presidenti della Repubblica Luigi Einaudi, Antonio Segni, Giovanni Leone e Francesco Cossiga, potrebbero essere messi a disposizione per chi vuole provare l’emozione di soggiornare in una villa settecentesca.

Spazio alla fantasia, con un vincolo non da poco: l’intero complesso è vincolato quale bene culturale di particolare pregio (D.Lgs. 22/01/2004 n. 42 Codice dei beni culturali e del paesaggio) e le proposte che perverranno da parte degli operatori economici potrebbero avere la necessità di un’autorizzazione preventiva della Sopraintendenza competente.

Naturalmente villa Cordellina rimane non solo nella proprietà, ma anche nella disponibilità della Provincia, che si riserva alcuni utilizzi gratuiti all’anno per eventi e iniziative di carattere istituzionale, oltre all’utilizzo per riprese video promozionali e per visite guidate istituzionali.

Il termine per la presentazione delle proposte è il 19 aprile.