venerdì, 19 Aprile 2024
HomeSenza categoriaNoventa, in mostra i progetti dei "Paesaggi del limite"

Noventa, in mostra i progetti dei “Paesaggi del limite”

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Nella Loggia di via Piave saranno esposti gli elaborati realizzati dai docenti dello Iuav per la riqualificazione dell’ex casa Baldo

Otto progetti per Noventa. Otto progetti per proporre altrettante ipotesi di riqualificazione dell’area che ospita l’ex casa colonica Baldo e la porta d’ingresso nord di Noventa. Sono stati realizzati dai docenti dello Iuav,  nell’ambito dell’attività di ricerca “Il
progetto dei territori contemporanei” di cui è responsabile scientifico la professoressa Antonella Gallo.

Oggi alle 17.30, nella Loggia comunale, apre la mostra “Paesaggi del limite. Otto progetti per Noventa di Piave”. L’esposizione documenta proprio i risultati dei lavori svolti dai docenti dello Iuav. Elaborati che sono stati eseguiti durante il workshop di progettazione “Paesaggi del limite”, che si è tenuto nella sede del Cotonificio veneziano, con l’obiettivo di definire una possibile riqualificazione funzionale dell’area nota come ex casa colonica Baldo, ora di proprietà di Suttowine, nonché dell’ingresso nord del paese. L’ex casa colonica, infatti, si affaccia sulla rotonda del casello autostradale, sul fronte opposto dell’outlet e a lato della zona degli alberghi.

Il workshop di progettazione e la mostra sono stati promossi dall’Università Iuav di Venezia in collaborazione con Suttowine e con il patrocinio del Comune di Noventa di Piave.  “Le proposte progettuali – afferma la professoressa Gallo – si sono fatte carico di indagare le potenzialità di sviluppo di un’area complessa, posta a margine tra infrastruttura e campagna, in un’ottica di sostenibilità che parte dalla valorizzazione delle intrinseche qualità paesaggistiche del territorio. Un approccio al progetto che si interroga sulle condizioni critiche ricorrenti nelle formazioni metropolitane più recenti dove diverse forme
insediative si sono rapidamente sovrapposte a quelle storiche, innescando processi di mutazione dei paesaggi originari”.

“Paesaggi del Limite”, il sindaco Marian: “Aperti verso proposte originali e innovative”

“La volontà di esporre per la prima volta i progetti degli otto docenti nella Loggia comunale – spiega il sindaco Claudio Mariandimostra un preciso obiettivo di apertura verso proposte originali ed innovative che guidano all’interpretazione della trasformazione in atto degli spazi rurali del nostro territorio e contemporaneamente orientano sulla valorizzazione e sulla capacità attrattiva dello stesso. Un’opportunità sicuramente da far conoscere alla cittadinanza”.

“La collaborazione con Iuav – conclude l’imprenditore Luigi Suttoci ha permesso di attivare una progettualità qualificata ed esperta che ha coniugato il recupero funzionale di un’area specifica, legata alla tradizione locale, con la creazione di un luogo di valore e aperto all’intera comunità. Il lavoro sinergico con enti e aziende avviato dalle esplorazioni progettuali dell’Università Iuav offre un’occasione per riflettere sul ruolo di riqualificazione e della riconversione degli edifici rurali inseriti nel paesaggio di Noventa” .

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 30 marzo. Sarà visitabile nei giorni di giovedì dalle 10 alle 12; venerdì e sabato dalle 16 alle 18.30 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30, con possibilità di apertura in orari diversi per gruppi o scuole contattando telefonicamente e/o via mail il Comune di Noventa di Piave – ufficio protocollo.

Giovanni Monforte