domenica, 14 Aprile 2024
HomeAttualitàPackaging per Aziende: l’importanza della confezione

Packaging per Aziende: l’importanza della confezione

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il packaging rappresenta la confezione del prodotto, quindi l’involucro che ha lo scopo di proteggere il contenuto interno da qualsiasi azione meccanica e fattore esterno che potrebbero provocare danneggiamenti o rotture (urti, umidità, sporco, batteri, agenti chimici, ecc.) e di preservare intatte la forma e le caratteristiche originarie fino all’apertura.

Non solo: il packaging ha anche funzione informativa, con etichette che riportano indicazioni dal produttore direttamente all’utilizzatore. Oggigiorno, poi,il concetto di packaging è strettamente legato a quello di design ed estetica: la bellezza è così diventata una prerogativa necessaria per l’involucro che diventa strategia di marketing mirata a creare curiosità e ottenere riconoscibilità e notorietà.

Le aziende che vogliono puntare sul packaging per mettere in risalto i propri prodotti e garantire il massimo livello di qualità, sicurezza e professionalità o che desiderano realizzare soluzioni personalizzate (scegliendo materiale, forma e tipologia), possono affidarsi a produttori qualificati, come ad esempio Celvil, per dare vita a confezioni performanti, pratiche ed esteticamente impeccabili.

Packaging per Aziende: tipologie e materiali

Tra le tipologie di packaging più popolari e utilizzate, ci sono sicuramente shopper e sacchetti, che rappresentano la soluzione più utile per il trasporto di oggetti. Realizzate comunemente in film plastici (polietilene o polipropilene), garantiscono elasticità, impermeabilità e facilità di smaltimento, in un mix perfetto di resistenza e leggerezza. Sono disponibili in una vasta gamma di forme, fogge e colori, possono essere dotati di un’ampia gamma di accessori, maniglie e applicazioni (ad esempio, buste con cerniera, sacchetti con zip apri e chiudi salvafreschezza, maniglie soffici, patch di rinforzo, ecc.) e assicurano un’elevata possibilità di personalizzazione tramite stampa flessografica, così da unire praticità e pubblicità in un unico oggetto.

Altra tipologia di packaging largamente diffuso nell’industria del food sono gli imballaggi per alimenti, cioè sacchetti realizzati per essere atossici, isolanti, impermeabili e idonei al contatto con il cibo. I materiali dipendono dal tipo di alimento contenuto, ma anche dalla sua forma e dalla modalità di consumo.

Infine, tra gli imballaggi più richiesti sul mercato per l’imballaggio di generi alimentari, cosmetici e prodotti industriali, troviamo i film plastici,ideali per il confezionamento flow-pack, doy-pack, prodotti monodose, imballaggi primari e secondari. Anche in questo caso, puntare su un packaging unico e totalmente su misura è una scelta vincente per ottenere il massimo livello di estetica, unito a eccellenti prestazioni.

Packaging per Aziende: il trend è green e sostenibile

La sostenibilità è entrata con forza anche nel mondo del packaging, pretendendo imballaggi biodegradabili o compostabili sempre più leggeri, realizzati con materiali bio ed eco-friendly che generano minori emissioni e minore spreco di risorse in fase di produzione (resource-saving), garantiscono un impatto minimo sull’ambiente (environmentally-friendly)e possono tornare rapidamente nel ciclo naturale degli elementi. Un nuovo concetto di green packaging che si sta diffondendo su larga scala e sta incontrando il favore dei consumatori, maggiormente propensi ad acquistare beni (soprattutto alimentari) confezionati in modo sostenibile. Nel 2023, infatti, secondo i dati dell’Osservatorio di Nomisma,il 54% degli italiani ha acquistato una marca diversa dal solito perché aveva un imballaggio più sostenibile.

Si tratta quindi di un trend in grande crescita che cambierà radicalmente il mercato e premierà le aziende che, prima delle altre, hanno seguito la tendenza in favore di un packaging più consapevole, sicuro e attento al Pianeta.

Le più lette