martedì, 16 Aprile 2024
HomeRodiginoAdriaPolesine, 10 patenti ritirate dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza

Polesine, 10 patenti ritirate dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Servizio straordinario di controllo di gran parte del Polesine dei militari dell’Arma delle Compagnie di Rovigo, Adria e Castelmassa

Nei giorni scorsi i Carabinieri del Comando Provinciale di Rovigo hanno svolto un servizio straordinario di controllo di gran parte del Polesine, principalmente in orario serale/notturno, finalizzato prioritariamente alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, al controllo della circolazione stradale nonché dei luoghi e dei locali frequentati da persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti ed all’abuso di bevande alcoliche.

Ben 19 le denunce complessive

Nel corso del servizio – in cui oltre alle normali pattuglie volte a garantire la quotidiana vigilanza del territorio,sono statiimpiegati ulteriori tredici veicoli militari con ventisei Carabinieri dei Nuclei Radiomobili e delle Stazioni delle tre compagnie di Rovigo, Adria e Castelmassa –sonostati controllati 12 esercizi pubblici, verificate le posizioni di 13 persone sottoposte ad obblighi/restrizionialla libertà personale, eseguiti numerosi posti di controllo, che hanno complessivamente portato alla verifica di 56 veicoli e all’identificazione di 98 persone, con 9 sanzioni amministrative rilevate.

A conclusione delle attività diciannove persone sono state deferite in stato di libertà di cui: dieci automobilisti per “guida in stato di ebbrezza alcolica”, con accertati tassi alcolemici compresi tra 1,10 g/l e 2,18 g/l. Per tutti, nove uomini ed una donna con età compresa tra i 20 ed i 74 anni, è scattato il ritiro del documento di guida per la successiva sospensione, in un caso si è proceduto al sequestro dell’autovettura per la successiva confisca.

Quattro extracomunitari deferiti

Quattro cittadini extracomunitari sono stati denunciati per “ingresso o permanenza illegale nel territorio nazionale”, rintracciati, sottoposti ad accertamenti con fotosegnalamento ed avviati al competente ufficio stranieri dell’Autorità di Pubblica Sicurezza per i provvedimenti di espulsione;

Due automobilisti dovranno rispondere di “falsità materiale in certificati ed autorizzazioni amministrative”, connessa con la detenzione di documenti di guida, esibiti nel corso di controlli alla circolazione stradale, risultati falsi.

Anche un pregiudicato è finito nella rete dei militari dell’Arma, denunciato per “ricettazione” poiché, privo di titolo di guida, è stato controllato alla guida di un motoveicolo con telaio abraso, l’uomo è stato anche sanzionato (con veicolo sequestro) per guida senza patente e mancanza della copertura assicurativa.

Un secondo pregiudicato è stato denunciato per “violazione del foglio di via obbligatorio”dal comune di Polesella, da cui era stato allontanato con provvedimento dell’Autorità di P.S. e dove è stato nuovamente controllato; un terzo per “minaccia”, avvenuta nel corso di una discussione degenerata e subito sedata dai militari intervenuti.

Nell’attività di contrasto alle sostanze stupefacenti sono state segnalate all’Autorità – ai sensi dell’art.75 DPR 309/90 e quali assuntori – cinque persone, trovate in possesso di sostanze stupefacenti destinate ed un uso personale, con il complessivo sequestro di 17 grammi di hashish, 11 grammi di Marijuana e 5 grammi di Cocaina.