mercoledì, 24 Aprile 2024
HomeRubricheCriptovalutePrevisione del prezzo di Bitcoin: BTC può raggiungere $1.000.000 entro il 2025?

Previsione del prezzo di Bitcoin: BTC può raggiungere $1.000.000 entro il 2025?

Tempo di lettura: 5 minuti circa

L’andamento di Bitcoin continua a sorprendere: oggi è oltre $65.000. Per questa ragione le previsioni parlano di $1 milione come traguardo entro il 2025. Intanto la presale di GBTC, un nuovo token 2.0, vola oltre $1,6 milioni. 

Il 2024 è iniziato molto bene per tutte le criptovalute, in particolar modo per Bitcoin ed Ethereum, che ieri hanno toccato rispettivamente $66.000 e $3.500. La più grande criptovaluta del mondo, BTC, ha perso circa il 65% del suo valore di mercato nell’ultimo anno, e si sono verificati vari avvenimenti poco positivi, come il crollo di Terra Luna, la caduta di FTX e le vicende attorno a Binance.

Tuttavia, durante lo scorso anno il mercato ha mostrato poi segni di ripresa verso la fine: Bitcoin è addirittura cresciuto in media dello 0,39 nel mese di luglio, attestandosi a circa 31.000 dollari nel 2023. 

All’inizio di quest’anno, il 3 gennaio 2024, BTC ammontava a 45.203 dollari, mentre ieri ha superato i $66.000, forte di eventi come gli ETF spot e l’halving imminente: in questo contesto spicca anche la nuova prevendita di Green Bitcoin, che introduce lo staking gamificato e basato su sfide di previsione-guadagno incentrate sul prezzo di Bitcoin. 

                            VAI ALLA PRESALE DI GREEN BITCOIN

Bitcoin continuerà il rialzo? 

Bitcoin è stato oggetto di molte previsioni sui prezzi, alcune delle quali estreme, come quella di Cathie Wood, CEO di Ark Invest, che ha previsto che Bitcoin potrebbe raggiungere l’incredibile cifra di 1,48 milioni di dollari entro il 2030. 

Il viaggio di Bitcoin è iniziato nel 2009, con la creazione da parte di Satoshi Nakamoto: all’inizio, BTC veniva valutato meno di un centesimo. Una delle più grandi corse rialziste ha visto il prezzo di BTC raggiungere i 69.000 dollari nel novembre del 2021 ma ci sono stati anche periodi di incertezza. 

Infatti, durante il 2014 e il 2017 c’è stata la creazione di molti ‘fork’ Bitcoin che hanno diviso la comunità: gli hard fork sono modifiche al protocollo sottostante della rete blockchain, che essenzialmente divide una criptovaluta in due. 

Questi fork hanno rappresentato momenti cruciali nella storia di Bitcoin, visto che varie fazioni nella comunità che tentavano di cambiare la direzione di BTC. Nonostante gli accesi dibattiti e una serie di fork, tuttavia, Bitcoin ha persistito nel suo formato attuale. 

Nel giugno del 2023, BlackRock, il più grande gestore patrimoniale del mondo, ha presentato un piano per avviare un ETF spot su BTC, seguito da molte altre istituzioni come  WisdomTree, ARK Invest e così via.

Nel gennaio di quest’anno, sono state approvate 11 richieste di ETF negli Stati Uniti, spingendo il prezzo di Bitcoin oltre i 52.000 dollari nel corso di un mese. Inoltre ad aprile dovrebbe avvenire l’halving di BTC, un evento che si verifica all’incirca ogni quattro anni e che riduce la velocità con cui vengono create nuove coin. 

Tutti questi eventi possono portare BTC a continuare la sua corsa al rialzo.

Bitcoin: cosa accadrà nel 2024?

La performance di Bitcoin nel 2024 dipende da una varietà di potenziali catalizzatori rialzisti e ribassisti, come l’adozione istituzionale, l’halving, i cambiamenti normativi e le tendenze macroeconomiche.

Nel corso del 2023, il settore delle criptovalute è stato scosso da una serie di misure che hanno fatto vacillare la fiducia degli investitori: la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti ha intentato un’azione civile contro l’exchange di criptovalute Binance e il suo fondatore e CEO Changpeng Zhao (CZ).

Tuttavia, a novembre, Binance si è accordata, CZ ha accettato di dimettersi e ha ceduto la gestione dell’exchange. C’è poi stato il presidente della Federal Reserve statunitense, Jerome Powell, che ha reso noto che la banca centrale potrebbe aver raggiunto il picco del suo ciclo di rialzi dei tassi: secondo alcuni questo potrebbe essere un catalizzatore per un rally del Bitcoin nel 2024.

Grazie agli 11 ETF spot su Bitcoin approvati, ci sono stati significativi afflussi di capitale in BTC: dal lancio all’inizio di gennaio, l’ETF di BlackRock, per esempio, ha registrato afflussi per oltre 6 miliardi di dollari. 

Questi flussi di capitale potrebbero fornire una pressione d’acquisto costante per BTC mentre il capitale continua a fluire negli ETF, facendo potenzialmente salire il prezzo di Bitcoin ancora più in alto durante tutto l’anno.

Bitcoin può raggiungere i 100.000 dollari entro il 2024?

L’anno in corso è l’anno del quarto halving di Bitcoin, che si prevede avvenga nel mese di aprile: questo costituisce la base della politica monetaria di Bitcoin e ne sostiene la scarsità, dimezzando il tasso di crescita dell’offerta di Bitcoin circa ogni quattro anni. 

L’halving di BTC continuerà fino a quando tutte le 21 milioni di coin non saranno estratte, intorno all’anno 2140. Attualmente, nel mercato delle criptovalute circolano circa 19,6 milioni di monete BTC.  

Geoff Kendrick, responsabile della ricerca sulle criptovalute presso la Standard Chartered Bank, ritiene che il prezzo di BTC raggiungerà i 120.000 dollari entro la fine dell’anno in corso, anche grazie all’halving.

Bitcoin potrà raggiungere quota 1.000.000 di dollari entro il 2025?

Tra le previsioni maggiormente rialziste, c’è quella che sostiene che BTC potrebbe addirittura raggiungere un livello di 1 milione di dollari entro il 2025. L’imprenditore cinese-canadese di Bitcoin e CEO dell’azienda di criptovaluta JAN3, Samson Mow, ritiene proprio che la criptovaluta raggiungerà 1 milione di dollari nei prossimi cinque anni. 

Balaji Srinivasan, investitore ed ex capo della tecnologia di Coinbase, ha scommesso che BTC avrebbe potuto raggiungere $1 milione di dollari in soli 90 giorni. Srinivasan sostiene infatti che, man mano che il mondo entrerà nella fase di iperinflazione, il valore del dollaro si indebolirà e le persone inizieranno ad acquistare sempre più BTC. 

Il termine “iperinflazione” indica un aumento estremo del prezzo di beni e servizi in un determinato periodo di tempo. In attesa di vedere a quali livelli potrà arrivare BTC, c’è una nuova prevendita di tipo 2.0 che sta riscuotendo grande successo: Green Bitcoin ha superato la soglia di $1,6 milioni.

Green Bitcoin raggiunge $1,6 milioni in prevendita

Bitcoin viene scambiato sopra i $65.000, in un momento molto positivo per il settore, che coinvolge anche i cosiddetti token 2.0, come il nuovo Green Bitcoin. Questo progetto vuole cambiare le regole del gioco con lo staking gamificato basato su sfide di previsione-guadagno incentrate sul prezzo di Bitcoin.

Green Bitcoin appare molto interessante, in quanto mette a disposizione degli utenti tutti e due i tipi di staking del settore: quello attivo e quello passivo. Lo staking attivo è pensato per chi vuole impegnarsi costantemente sulla piattaforma, mentre quello passivo è indicato a chi desidera, appunto, ottenere entrate passive. 

Il progetto sta riscuotendo un certo interesse anche perché è realizzato su basi sostenibili, in quanto opera all’interno dell’ecosistema Ethereum quindi con il PoS e perché vuole stringere delle collaborazioni con iniziative incentrate proprio sulla tutela dell’ambiente.

Green Bitcoin si distingue da altri progetti tramite il predict to earn applicato alla sfera delle criptovalute: la piattaforma ospita infatti sfide di previsione dei prezzi giornaliere e settimanali, con in palio ricompense in GBTC, token nativo del progetto, per chi indovina la previsione. 

Per capirci, gli utenti acquistano e mettono in stake i loro token GBTC, ottenendo così l’idoneità a inviare le loro previsioni per il prezzo di Bitcoin il giorno successivo. Se queste previsioni si rivelano esatte, gli investitori che hanno indovinato guadagnano token GBTC in base a quanto sia stata accurata la previsione e alla dimensione del montepremi. 

L’APY al momento è del 204%. La prevendita di GBTC ha superato $1,6 milioni, con un token al costo di $0,5742: è possibile parteciparvi collegando il proprio wallet alla pagina ufficiale del progetto e scambiando ETH, USDT, con i token desiderati, usando la BNB o ancora una carta bancaria.

Green Bitcoin, inoltre, è un modo per iniziare a investire in criptovalute senza dover partire da un capitale importante. Fattori come il doppio staking implicheranno, una volta listato GBTC, un aumento potenziale del suo valore tanto che gli esperti sostengono che, verso la fine dell’anno, GBTC potrebbe salire del 1500-2000% rispetto al prezzo di prevendita.

                                       VAI ALLA PRESALE DI GBTC


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO

Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette