sabato, 20 Aprile 2024
HomeRubricheCriptovalutePrevisioni Green Bitcoin: a quanto può arrivare la nuova criptovaluta ecologica?

Previsioni Green Bitcoin: a quanto può arrivare la nuova criptovaluta ecologica?

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Scopriamo quali sono le previsioni a breve, medio e lungo termine degli analisti per il Green Bitcoin.

Il Green Bitcoin è una nuova criptovaluta ecologica, attualmente in fase di presale. Il token GBTC ha destato l’interesse dei trader, in quanto a differenza del Bitcoin, si basa sulla rete Ethereum 2.0 e quindi sfrutta il meccanismo Proof-of-stake.

Il Proof-of-stake è un protocollo più ecologico del Proof-of-work del Bitcoin, famoso per il suo notevole impatto sui consumi energetici, causato dal mining del BTC.

Il progetto inoltre, introduce un sistema innovativo di gamifcazione dello staking. Il Green Staking Gameified permette ai titolari del GBTC di mettere in stake i token e puntarli in scommesse sul valore futuro del Bitcoin.

Questa caratteristica e la natura ecologica di Green Bitcoin hanno attirato i trader alla presale e stimolato gli analisti a formulare previsioni a breve, medio e lungo termine sul suo valore.

Data l’elevata volatilità del mercato delle criptovalute, invitiamo i lettori a prendere queste previsioni con le pinze e a fare investimenti oculati sul token, in quanto il suo valore potrebbe crescere dopo la presale, così come subire crolli improvvisi.

VAI ALLA PRESALE DI GREEN BITCOIN

Previsioni a breve termine

Il listing del token GBTC su CEX e DEX dovrebbe avvenire entro il 2024. Trattandosi di un token derivato del Bitcoin, il GBTC potrebbe crescere esponenzialmente al lancio.

Al momento, il valore è di 0,6502 dollari, ma considerando l’aumento previsto nel corso della presale, il token potrebbe raggiungere gli 1,5 dollari entro la fine dell’anno.

Previsioni a medio termine

Nel 2025, con una nuova fase rialzista del mercato delle criptovalute, il valore del Green Bitcoin potrebbe venire trainato dal BTC e attirare nuovi trader.

Inoltre, l’interesse crescente per le criptovalute ecologiche, potrebbe effettivamente dare a Green Bitcoin un’ulteriore spinta, fino a fargli raggiungere il valore di 2 dollari all’inizio del 2026 e un massimo di 5 dollari.

Previsioni a lungo termine

Le previsioni a lungo termine sono sempre molto difficili da formulare, specialmente quando si tratta di criptovalute ancora in fase di presale. 

Tuttavia, se il GBTC continuerà a crescere, potrebbe arrivare a raggiungere un massimo di 8,5 dollari tra il 2026 e il 2027, con un minimo di 4 dollari.  

Tenendo conto del massimo di 8,5 dollari, nel 2030 la criptovaluta potrebbe crescere ulteriormente, fino ad arrivare a un valore di 18,5 dollari e raggiungere un massimo di 30 dollari.

Staking e scommesse

Green Bitcoin permette agli utenti di mettere in stake i token acquistati in presale, in modo da poter ottenere ricompense passive in base all’APY, attualmente al 183%. Secondo la dashboard ufficiale del progetto, il totale di GBTC in staking ammonta a 3.152,684 token.

Per fare subito staking del GBTC, occorre acquistare i token tramite il sito ufficiale della presale, utilizzando ETH, USDT o carta di credito.

I trader potranno scommettere utilizzando i GBTC in staking, in modo da mettere alla prova la loro abilità nell’effettuare previsioni.

Il progetto prevede di avviare un nuovo round di scommesse ogni giorno, premiando i vincitori con una parte del pool di ricompense dello staking, proporzionale ai token GBTC puntati.

Inoltre, Green Bitcoin avvierà un programma di ricompense per lo staking con ricompense più elevate in base al periodo di blocco dei token.

Ad esempio, gli Staker Giornalieri riceveranno premi in base alla quantità di GBTC bloccati, mentre gli Staker Mensili otterranno un ulteriore 10% di bonus.  

Tokenomics e Roadmap

La tokenomics di Green Bitcoin prevede un’offerta totale di 21 milioni di token, di cui il 40% verrà utilizzato per la presale e il 27,50% per le ricompense di staking.

Il 17,50% verrà usato per il marketing, un 10% per la liquidità sugli exchange e un restante 5% per i premi destinati alla community.

Per quanto riguarda la roadmap, Green Bitcoin ha degli obiettivi molto specifici, delineati in quattro fasi. 

La prima fase è stata completata con il lancio della presale, mentre la seconda fase darà inizio allo staking e al gioco basato sulle previsioni.

La terza fase prevede il listing del token sui DEX di Ethereum, bloccando alcune forniture per sostenere il trading decentralizzato e scongiurare i rischi di rug pull da parte degli sviluppatori.

Infine, nella quarta fase Green Bitcoin organizzerà giochi settimanali di previsione del valore del Bitcoin, con lo scopo di portare sempre più trader alla sua community.

VAI ALLA PRESALE DI GREEN BITCOIN


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO

Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

 

Le più lette