lunedì, 22 Aprile 2024
HomeRubricheCriptovaluteRealtà Aumentata e Realtà Virtuale: quali differenze e quali prospettive future?

Realtà Aumentata e Realtà Virtuale: quali differenze e quali prospettive future?

Tempo di lettura: 4 minuti circa

Che differenza c’è tra realtà virtuale e realtà aumentata e quali possono essere i futuri impieghi di AR e VR? Anche il settore delle criptovalute si interessa della VR con il nuovo progetto 5th Scape

Nonostante se ne senta sempre parlare di recente, non tutti conoscono la differenza tra realtà aumentata, AR o Augmented Reality, e realtà virtuale, VR o Virtual Reality. In particolare nel nostro paese, nel quale lo sviluppo di queste tecnologie è molto a rilento rispetto ad altri paesi, la confusione è all’ordine del giorno.

Anche il settore delle criptovalute si interessa di queste nuove realtà: il token 5th Scape, che è attualmente protagonista di una prevendita che ha superato $1,1 milioni, punta sulla diffusione delle realtà virtuale nel web 3, attraverso un gioco VR che offre uno standard superiore rispetto alle altre esperienze dello stesso settore.

                                    VAI ALLA PAGINA DI 5TH SCAPE 

AR e VR: qual è la differenza?

Anche se sembra molto sottile, la differenza tra realtà aumentata e realtà virtuale è abbastanza chiara: l’AR aggiunge informazioni sovrapposte al campo visivo dell’ambiente che circonda, inserendo elementi multimediali allo spazio fisico e quindi consentendo agli utenti di vivere un’esperienza interattiva unica.

Inoltre la realtà aumentata si serve anche di dispositivi mobili come smartphone, tablet e head-mounted display (HDM), tutti dotati di applicazioni AI che permettono di vedere elementi virtuali e di interagire con la realtà.

La VR, invece, realizza un mondo nuovo, che è possibile vedere solo ed esclusivamente nel virtuale, utilizzando dispositivi hardware e software allo scopo. Un altro nome che possiamo darle è quello di realtà simulata, tridimensionale, che permette all’utente di vivere esperienze completamente nuove.

Realtà virtuale e realtà aumentata: a cosa servono?

L’impiego della tecnologia consente di accedere a molte informazioni: in particolar modo la realtà aumentata e quella virtuale offrono la possibilità di migliorare le capacità dell’essere umano, ampliando le sue potenzialità.

I nostri cinque sensi ci consentono di accedere a varie informazioni: quando guardiamo il mondo fisico, ne recepiamo un’enorme quantità ed ecco perché un’immagine che sovrappone informazioni al mondo fisico riduce il carico cognitivo e rende la realtà aumentata e quella virtuale davvero efficaci.

Di recente, alcuni studi hanno anche dimostrato che la VR può essere anche impiegata per la riabilitazione motoria e cognitiva, quindi come strumento utile per patologie come l’autismo.

AR e VR: che futuro?

Secondo molti esperti e vari istituti di analisi, sia VR, sia AR nel prossimo futuro sono destinati a espandersi: a spingere il mercato saranno di certo le nuove generazioni di smartphone, insieme ai progressi nella connettività e nell’informatica, oltre alle nuove piattaforme sviluppate da Apple, Google e Facebook.

La realtà virtuale, in questo momento, viene utilizzata più che altro per applicazioni ludiche, ma sia la realtà aumentata, sia quella virtuale possono essere utili anche per migliorare l’esperienza nel mondo del turismo, delle smart city e del training.

La soddisfazione da parte delle aziende che usano queste tipologie di realtà è molto alta: ben l’82% si dice contenta dei benefici ottenuti. C’è da sottolineare che, in generale, la realtà aumentata è considerata maggiormente applicabile in azienda, in quanto dotata di capacità di interazione con la realtà.

Finora circa il 6% delle aziende che si occupano di realtà aumentata e virtuale danno vita a dispositivi mobili, come i visori per la realtà virtuale, mentre la domanda per soluzioni software è inferiore, per il momento, anche se destinata a crescere nel tempo.

Tuttavia, anche se la AR è quella maggiormente sfruttata dalle aziende, anche la realtà virtuale può essere in grado di incidere in positivo sul business aziendale, per cui le prospettive sono positive per entrambe.

Anche il settore delle criptovalute ha voluto cogliere al balzo l’occasione e infatti il nuovo progetto 5th Scape punta su un gioco VR per diffondere la realtà virtuale nel web 3: la sua prevendita sta riscuotendo grande successo, infatti ha già superato $1,1 milioni.

5th Scape è il nuovo progetto crypto di gioco VR 

Il nuovo progetto 5th Scape sfrutta l’hype creato dall’IA per diffondere la realtà virtuale nel web 3 attraverso un gioco VR in grado di offrire uno standard superiore rispetto alle altre esperienze dello stesso settore.

In questo momento è in atto la presale del suo token nativo $5SCAPE, che ha superato $1,1 milioni: il token avrà una reale utilità, in quanto verrà usato per un’ampia gamma di pagamenti e come ricompensa nell’ecosistema.

5th Scape conta sulla presenza della blockchain per assicurare credibilità al progetto e un’esperienza di gioco senza rischi, elementi che invitano ancora più utenti a far parte del progetto.

Inoltre, tokenizzando la blockchain, il progetto consente agli investitori di entrare a far parte del mondo della realtà virtuale, ovvero un settore riservato di solito a chi ha grandi fondi da investire o esperienza tecnica in materia.

L’ecosistema è avanzato e dotato di tecnologia VR, con i visori VR e le sedie dal design ergonomico, che rendono tutto molto più interessante rispetto ad altri progetti. Su 5th Scape è possibile trovare un’ampia raccolta di giochi VR 3D, dalle simulazioni di cricket al calcio.

Tra i titoli disponibili ci sono MMA 3D, Cricket 3D, Soccer 3D, Archery Master e Thrust Hunter, giochi che portano gli utenti in una dimensione completamente nuova della realtà virtuale.

Elementi distintivi del progetto sono anche gli effetti sonori e le tracce musicali personalizzate. La tokenomica del progetto prevede una fornitura totale fissa di 5,2 miliardi di $5SCAPE, ovvero un token ERC20 della blockchain di Ethereum.

La presale ha superato $1,1 milioni e vede in questo momento un 5SCAPE al costo di $0,00187, una cifra che andrà a crescere durante tutti e 12 i round previsti, in quanto la prevendita segue lo schema del prezzo crescente.

Secondo gli esperti, il progetto può fare 100x con il listing, soprattutto se 5th Scape segue la sua roadmap e quindi lancia l’ecosistema e vari aggiornamenti nei prossimi mesi, come previsto.

Per acquistare 5SCAPE e partecipare alla prevendita, è sufficiente collegare il proprio crypto wallet alla pagina del progetto e scambiare ETH, USDT, MATIC, usare la BNB o ancora una carta di credito/debito bancaria.

                                             VISITA LA PAGINA DI 5TH SCAPE

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette