martedì, 16 Aprile 2024
HomeBreaking NewsRisalgono troppo velocemente da un'immersione e accusano dei malori: grave un 60enne...

Risalgono troppo velocemente da un’immersione e accusano dei malori: grave un 60enne di Bussolengo

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

I tre sub si sono immersi in una ex cava tramutata in lago artificiale in provincia di Treviso.

Tre subacquei amatoriali, due veronesi e un vicentino, sono stati colti da un malore nel corso di un’immersione in provincia di Treviso e sono stati portati in ospedale.

Nella tarda serata di giovedì, poco dopo la mezzanotte, i carabinieri di Castelfranco Veneto sono intervenuti in via Pagana a Castello di Godego, dove si trova un’ex cava tramutata in un lago artificiale e la struttura Baita al Lago. Proprio lì, mentre risalivano, il gruppetto ha accusato dei malori.

I militari hanno spiegato che i tre sarebbero risaliti troppo velocemente da una profondità di una trentina di metri, e il più anziano, un 60enne residente a Bussolengo, avrebbe perso i sensi. Sul posto si è diretto anche il personale del 118, che ha fornito le prime cure all’uomo e lo ha condotto prima all’ospedale di Treviso per poi condurlo a Marghera e sottoporlo alla camera iperbarica: le sue condizioni sarebbero molto gravi.

Gli altri due, un 26enne di Verona ed un 44enne residente ad Arzignano, sono stati sottoposti ad accertamenti medici presso struttura specializzata di Torri di Quartesolo, nel Vicentino, ma sarebbero fuori pericolo.