martedì, 23 Aprile 2024
HomeRodiginoDeltaRovigo, il rigassificatore al largo della coste polesane passa a Vtti-Ikav

Rovigo, il rigassificatore al largo della coste polesane passa a Vtti-Ikav

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

L’annuncio da parte dei due colossi dell’energia olandesi e tedeschi per il cambio della maggioranza della società che gestisce il rigassificatore in provincia di Rovigo

Vtti e Ikav, rispettivamente colosso olandese dello stoccaggio di energia e operatore tedesco della gestione patrimoniale, hanno sottoscritto un accordo che li porterà ad acquisire da ExxonMobil e Qatar Terminale Company la quota di maggioranza (70,68% più 22%) di Adriatic LNG, la società che controlla e gestisce il rigassificatore attivo dal 2009 al largo delle coste dell’Adriatico, nel Basso Polesine. La chiusura dell’affaire è prevista per la seconda metà del 2024. Nel mentre dovranno verificarsi alcune condizioni: l’eventuale esercizio della normativa del «golden power» da parte dello Stato  italiano, la valutazione dell’Antitrust; il diritto di prelazione sulle quote in vendita fino a un tetto del 30% che, da statuto, spetta al socio di minoranza italiano Snam, oggi al 7%. Adriatric LNG non ha rilasciato dichiarazioni dopo la divulgazione della notizia sul sito dei diretti interessati.