giovedì, 18 Aprile 2024
HomePadovanoConselvanoTribano: operativo e completato per aprile il secondo piano di azioni per...

Tribano: operativo e completato per aprile il secondo piano di azioni per tutelare gli utenti della strada

Tempo di lettura: 3 minuti circa

A Tribano sarà portato a termine per aprile il secondo piano di azioni per rafforzare la sicurezza stradale sulle strade regionale, provinciale, comunali e per ampliare la
mobilità ciclabile

In seguito alla realizzazione della nuova rotatoria posta all’ incrocio tra Via “Stortola” e la SR. 104 Monselice – Mare, l’attivazione del primo stralcio di pista ciclabile sulla Strada Provinciale 5 – Amnia di Via “Gambarare”, aver provveduto a rinnovare la segnaletica verticale, la realizzazione di ripristini di una serie di strade comunali e l’avvio di azioni di prevenzione con il coinvolgimento delle scuole e della Polizia Municipale, la Giunta, guidata dal Sindaco Massimo Cavazzana, sta portando a termine le tre nuove azioni a tutela dell’utenza stradale, ciclabile e pedonale. Disposto, per tali azioni, un importo complessivo di 990.000,00 euro.

La prima azione prevede il completamento, per fine aprile, del secondo tratto di pista
ciclabile sulla Strada Provinciale 5 – Amnia, nota per la sua pericolosità e per l’assenza di una viabilità ciclo-pedonale protetta.
Questo intervento di complessivi 420.000,000 euro, finanziato a fondo perduto per
196.000,00 euro dalla Regione Veneto e i restanti attraverso l’ottenimento di un mutuo con il Credito Sportivo di 224.000,00 euro a tasso zero, completerà il collegamento tra Tribano e Vanzo, quest’ultimo frazione di san Pietro Viminario e garantirà la sicurezza per pedoni e ciclisti.

A questi si aggiungono: i lavori di riasfaltatura della SP 5 che costeggia la nuova pista
ciclabile dal centro di Tribano a Vanzo che verranno realizzati dalla Provincia di Padova
nei mesi di aprile-maggio per un importo complessivo di circa 170.000,00 euro e i lavori stradali legati agli interventi sui ponti di Via “Talpe”, già realizzato, e quello di Via “Bragadine”, in fase di esecuzione.

A tali interventi, già in programmazione e di importo complessivo pari a 380.000,00 euro, si aggiungono: un intervento di 20.000,00 euro per la realizzazione di percorsi accessibili per i diversamente abili attraverso l’attuazione del piano di eliminazione delle barriere architettoniche, reso operativo nel 2022 ed in parte già in esecuzione.

La terza azione prevedono misure finalizzate alla prevenzione degli incidenti sulla strada con il coinvolgimento delle scuole attraverso incontri teorici e pratici. Il prossimo passo è quello di estendere l’iniziativa a adulti e anziani ed in generale a tutta la cittadinanza.

“Il nostro obiettivo è quello di continuare a dare una risposta ordinata e operative,
puntando prima di tutto sulla riqualificazione delle strade, l’estensione dei percorsi
pedonali e ciclabili, l’abbattimento progressivo delle barriere architettoniche e, non meno importante, agire sulla consapevolezza di chi si mette alla guida quotidianamente – spiegano il Sindaco, Massimo Cavazzana e il Vicesindaco, Vittorio Salin. – Tali azioni
hanno il fondamentale obiettivo di far maturare una risposta forte e incisiva sulla mobilità sostenibile e sulla necessità di aumentare lo spazio pubblico protetto all’interno di un assetto viario sovra territoriale in rapida evoluzione, visti gli interventi in atto sui nostri territori e di conseguenza la sicurezza. Questo lavoro, frutto di un continuo confronto con i cittadini e con i gruppi d’interesse, ci ha permesso di realizzare gli interventi in questi cinque anni che ammontano complessivamente a 2.650.000,00 euro. Grazie ai raffronti avuti in questo ultimo anno, stiamo studiando in questi giorni con le nostre strutture tecniche, i successivi passi da attuare. Siamo pronti a guardare al futuro, consci del fatto che azioni concrete in fatto di sicurezza sulla strada e conseguente accrescimento della consapevolezza di tutti noi, sono in assoluto le prime armi vincenti. Diamo appuntamento a maggio per l’inaugurazione della nuova pista ciclabile Tribano-Vanzo”.