martedì, 23 Aprile 2024
HomePoliticaTurismo in Veneto: 2023 anno record di prenotazioni

Turismo in Veneto: 2023 anno record di prenotazioni

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Federalbergi Veneto: 2023 anno record di prenotazioni, ottime gli indicatori per Pasqua per tutte le destinazioni della regione

Con l’arrivo imminente della Pasqua, il Veneto si prepara ad accogliere un flusso turistico in crescita, come evidenziato dalle recenti prenotazioni. Il presidente di Federalberghi Veneto, Massimiliano Schiavon, ha sottolineato l’entusiasmo per i dati positivi del 2023, un anno record per il turismo nella regione. Con 21,1 milioni di arrivi e 71,9 milioni di presenze, il Veneto si conferma come la principale destinazione turistica in Italia, superando persino i numeri pre-pandemia del 2019. La presenza di turisti stranieri, in particolare tedeschi, americani e austriaci, è in forte ripresa, confermando l’appeal internazionale della regione.

Tendenze di prenotazione in vista della Pasqua

Il presidente di Federalberghi Veneto, Massimiliano Schiavon

A pochi giorni dalla Pasqua, le prenotazioni turistiche nel Veneto mostrano un quadro incoraggiante in tutte le destinazioni. I tassi di occupazione, secondo l’Osservatorio HBenchmark, sono positivi in tutte le località, con una presenza apprezzabile sia di turisti stranieri che italiani. Nei litorali e nei laghi, le camere degli hotel sono già occupate al 62%, mentre le città d’arte raggiungono il 45% e le montagne si attestano al 35%. Le terme registrano un’elevata affluenza all’81%, segno di un interesse costante per il benessere e il relax.

Previsioni positive per la stagione turistica

Il presidente Schiavon ha espresso ottimismo riguardo alle prospettive per la Pasqua e i giorni a venire. La tendenza delle prenotazioni all’ultimo momento è confermata, con i turisti che pianificano viaggi più brevi, mediamente di 3-4 notti. Nonostante ciò, si prevede un ulteriore aumento delle prenotazioni nei prossimi giorni. Le destinazioni costiere sono particolarmente gettonate per le prime passeggiate primaverili, mentre le città d’arte mantengono il loro fascino intramontabile. Le strutture ricettive si preparano ad accogliere al meglio i visitatori, mantenendo un ottimo rapporto qualità-prezzo e mirando a soddisfare le esigenze di una clientela sempre più diversificata.

Le più lette