domenica, 14 Aprile 2024
HomePadovanoTerme EuganeeUn 2024 ricco di eventi ad Abano Terme

Un 2024 ricco di eventi ad Abano Terme

Tempo di lettura: 5 minuti circa

Il Comune di Abano Terme, attraverso gli Uffici “Attività culturali”, “Biblioteca”, “Manifestazioni”, “Museo”, “Associazioni” e “Terme” ha predisposto in questi mesi un ricco programma di eventi che avranno luogo nella nostra città nel 2024.

Abano Terme, Municipio

Il calendario è frutto di un grande lavoro che mira a offrire opportunità culturali e artistiche alla comunità residente, ma che tiene anche in grande considerazione la vocazione turistica del nostro territorio; si fonda sull’esperienza maturata negli anni passati e cerca di apportare, come ogni anno, proposte nuove, anche in linea con i desiderata delle categorie economiche e con gli stimoli della contemporaneità.
Questo lungo lavoro organizzativo si concretizza in una programmazione annuale costituita da numerosissimi eventi singoli e più di 20 festival/rassegne/convegni (ciascuno dei quali raccoglie numerosi appuntamenti).
I più importanti appuntamenti saranno il 26 luglio con il concerto Radio-Company con la presenza di un’ospite illustre: “Corona”, che ad Abano farà l’unica data in Nord-Italia;
Il concerto del 16 agosto di “Paolo Belli” e il 7 settembre con i “Sonics”.

26/ luglio 2024 – RADIO COMPANY “90 FESTIVAL”

ospite: OLGA DE SOUZA in arte CORONA – unico evento in nord Italia

Nata a Rio De Janeiro, da padre musicista e madre cantante la passione per la musica l’accomagna fin da piccola.
Olga lavorava in banca, la Caixa Economica Federal, dopo anni di lavoro decide di girare il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa, fino ad arrivare in Italia, il paese che la scoprirà.
L’anno è il 1994. La canzone d’esordio è ormai leggenda: “The rhythm of the night”. Numero 1 nelle top ten italiane per ben 13 settimane consecutive. Distribuita sul mercato europeo dalla Warner Music, è un successo senza precedenti, prodotta dalla DWA. In Inghilterra in poche settimane scala le classifiche, raggiungendo il primo posto e restando per mesi il disco più venduto, più di 1.000.000 copie.
“The Rhythm of the night” diventa il tormentone dell’estate di quell’anno e Corona la cantante più amata, ottenendo più di 15 dischi d’oro e di platino.
Inizia così un grande tour mondiale, e la canzone sbarca in America, mantenendo a lungo le prime posizioni nelle classifiche di vendita. In brevissimo tempo, Corona diventa regina incontrastata della dance mondiale.
I singoli successivi non faranno altro che eguagliare, se non superare, l’enorme successo del primo.
“Baby baby,” “Try me out,” “I dont wanna be a star (1995).”
Nel 1996, debutta come presentatrice in un’edizione storica del FESTIVALBAR in Italia.
Per la prima volta Corona presenta e canta, e la vera novità di quella edizione, così grande il successo che viene invitata un anno dopo a presentare Dance Machine in Francia, conquistando anche il pubblico Francese.
Nel 1998 esce l’album Walking on music.
Il grande amore per la musica, la continua ricerca di suoni nuovi e la voglia di sperimentazione, la portano a confrontarsi con nuovi generi, nuovi ritmi e nuovi stili.
Nel 2000, e il momento di “AND ME U,” un insieme di brani che sono una attenta e raffinata somma di vari generi musicali, a partire dall’ amata Dance fino al Pop, L’album, distribuito da Abril Music Brasil, dimostra e conferma la sensibilità di un’ artista camaleontica.
Nel 2004 un omaggio al suo Brasile, Corona canta A COR DOS TEUS OLHOS (il colore dei tuoi occhi), distribuita da “5000 records”, Il brano è una foto ricordo impressa nella mia mente lo definisce Corona. Il pezzo si è fatto immediatamente apprezzare nel mondo.
Lo stesso anno esce “Garota brasilera,” un brano con sonorità samba e subito apprezzato dal Giappone.

16 agosto 2024 PAOLO BELLI & BIG BAND

Pochi artisti, in Italia, possono vantare un percorso professionale come quello di Paolo Belli. Nato musicalmente verso la metà degli anni ’80, con il debutto ufficiale al Festival di Sanremo del 1989 con i Ladri di Biciclette, Paolo ha dato il via ad una carriera che lo ha portato ad esplorare gran parte delle diverse sfaccettature del mondo dello spettacolo: la televisione, prima con Giorgio Panariello nelle tre edizioni di Torno Sabato, poi negli ultimi 15 anni al fianco di Milly Carlucci per Ballando con le Stelle, senza tralasciare le tantissime edizioni di Telethon che lo hanno visto protagonista come co-conduttore ed interprete musicale. Tante anche le esperienze di intrattenimento puro sempre in ambito televisivo con le rubriche realizzate in diverse edizioni del Giro d’Italia e infine allo Lo Zecchino d’Oro, come conduttore degli speciali di Natale degli ultimi 5 anni.
Ma in questi anni Paolo non ha mai nascosto il proprio grande amore per il Teatro, prima con “Dillo con un Bacio” e poi con “Pur di fare Musica” (spettacolo tutt’ora in scena), due “sit-com musicali” scritte e dirette da Alberto Di Risio, portate in scena con grande successo di critica e pubblico e con diversi sold out all’attivo.
La Musica, quindi, al centro di tutto, con oltre 1000 concerti dove ha regalato gioia, energia ed emozioni a centinaio di migliaia di spettatori, un tour che prosegue senza sosta da 30 anni.
Un artista versatile, Paolo Belli, che fin dai tempi dei Ladri di biciclette ha saputo costruire un sound personalissimo e riconoscibile, una sorta di pop colorato di swing che lo ha portato anche a collaborare con grandi esponenti della musica italiana ed internazionale e dello spettacolo, tra i quali Sam Moore, Dan Aykroyd, Billy Preston, Jon Hendricks, Jimmy Whiterspoon, Vasco Rossi, Piero Chiambretti, Enzo Jannacci, Fabio Fazio, Litfiba, Red Ronnie, Paolo Rossi, il Maestro Carlo Guaitoli, Gialappa’s Band, Mogol, Avion Travel, P.F.M. e Mario Lavezzi e che lo ha portato negli anni per tre volte sul palco del Festival di Sanremo, per ben cinque edizioni sul palco del Concerto del 1 Maggio a Roma e che gli ha permesso di vincere due edizioni del Festivalbar. Le ultime uscite discografiche sono: maggio 2019 “Sei il mio giorno di Sole”, marzo 2020 “Fuori la Paura”, brano interpretato da Paolo ed i Nomadi, i cui proventi delle vendite sono stati destinati all’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia per la lotta al contrasto al Covid19, la nuova versione funky di “Ci Baciamo tutta la Notte” uscita nel mese di maggio del 2020, brano fra i noti del suo repertorio già sigla di “Torno Sabato”, “Siamo la fine del mondo”, uscita a giugno 2021, “Natale”, del dicembre 2021, cover del capolavoro di Francesco De Gregori. L’ultimo album è stato pubblicato nel mese di maggio del 2022 “La musica che ci gira intorno”, raccolta di cover riarrangiate e suonate in stile grande orchestra e da cui sono stati estratti i singoli “L’italiano” e “Parlare con i limoni”. Da segnalare “La vacanza perfetta”, brano scritto con Paolo Varoli e interpretato dal piccolo David Juan Navarro Solano in occasione del 63° Zecchino d’Oro.
Ma Paolo Belli è anche da sempre impegnato nella solidarietà, attraverso l’associazione “Rock no War”, la “Nazionale Italiana Cantanti”, di cui è stato presidente, e altre iniziative magari meno visibili ma in grado di donare sollievo e contributi alle persone meno fortunate. Nell’ottobre del 2012 Paolo Belli, per la casa editrice Aliberti, ha pubblicato la propria biografia, scritta a quattro mani con la giovane scrittrice Elisa Casseri, dal titolo “Sotto questo Sole, come mi è successo tutto quello che mi è successo”.

7 settembre 2024 SONICS

Da una grande macchina scenica a forma di piramide prendono vita strabilianti acrobazie aeree, poetiche e visionarie, eseguite su attrezzi di scena originali di invenzione della compagnia stessa.
Atmosfere fiabesche, costumi, luci e colori che esaltano la fisicità e la plasticità dei corpi, performance acrobatiche e visuali ideate dal direttore Alessandro Pietrolini con la complicità di tutti gli acrobati della Compagnia, eseguite su macchine sceniche originali di invenzione dei Sonics: questi sono gli ingredienti vincenti dello spettacolo “OSA”, una vera e propria sfida alla legge di gravità e un invito all’uomo ad andare oltre i propri limiti.
Definiti dal Ministero della Cultura italiana “eccellenza italiana nel mondo”, i Sonics sono una compagnia di acrobati, ginnasti, atleti e creativi, nata e operante a Torino. Coniugano da sempre gesto atletico e arte, forza fisica e leggerezza, danza e acrobazie, creando spettacoli dal forte impatto visivo.
Hanno preso parte ad eventi di rilievo internazionale come, solo per citarne alcuni, la Cerimonia di Chiusura dei Giochi Olimpici di Torino 2006, la Cerimonia di Inaugurazione dello Stadio Olimpico di Kiev per gli Europei di Calcio del 2012 e la Cerimonia di Apertura di Pitti Uomo a Firenze a Giugno 2017.

Federico Franchin