mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneziaArte e solidarietà si incontrano alla palestra John Reed di Mestre a...

Arte e solidarietà si incontrano alla palestra John Reed di Mestre a favore della Scuola d’Arte Bergognone

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Da oggi e tutti i sabati nello spazio fitness mestrino sarà possibile ammirare riproduzioni delle opere di Picasso e sostenere progetti sociali

Chi afferma che una palestra non è un luogo dove si possa produrre cultura e fare al tempo stesso anche della solidarietà rimarrà clamorosamente smentito da quanto inaugurato presso la palestra John Reed di Mestre. Lo spazio fitness mestrino, infatti, da oggi 20 aprile e tutti i sabati, ospita l’esposizione “Picasso Celebration”, a sostegno del progetto sociale della Scuola d’Arte Bergognone. Presenti all’inaugurazione anche il Vice Sindaco di Venezia Andrea Tomaello e la content creator e curatrice d’arte Clelia Patella.

Dopo meno di un anno dall’evento di Trieste, sbarca anche nella terraferma veneziana un evento che ha messo insieme il marchio John Reed Fitness, il Museo Folligeniali e la Scuola d’Arte Bergognone, conosciuta per il suo impegno in un progetto sociale di terapia artistica per giovani in difficoltà. Il tutto in concomitanza con l’apertura della 60esima Biennale d’Arte di Venezia.

L’evento ha offerto l‘opportunità di scoprire il fascino e la profondità dell’arte di Picasso attraverso riproduzioni fedeli delle sue opere più famose, in un ambiente che fonde fitness, musica e creatività artistica. Il padrone di casa Samuele Frosio, Co Amministratore Delegato di RSG Group Italia, ha commentato: “Siamo orgogliosi di celebrare nella John Reed Fitness di Venezia il genio spagnolo con la mostra ‘Picasso Celebration’. Questo evento unisce creatività e impegno sociale, con la Scuola d’Arte Bergognone che promuove la terapia artistica per persone fragili”.

Clelia Patella, madrina dell’evento, content creator e curatrice d’arte, ha enfatizzato l’importanza della creatività come ponte tra culture e generazioni: “La creatività è un linguaggio universale che unisce generazioni, manifestandosi nell’arte. La Scuola d’Arte Bergognone, omaggiando la rivoluzione artistica di Picasso, evidenzia come l’arte sia un’espressione personale e uno strumento di inclusione sociale. Gli artisti Folligeniali, reinterpretando le opere di Picasso, hanno costruito un ponte tra passato e presente”.

Riccardo Musacco