martedì, 21 Maggio 2024
HomeVicentinoBassanoAtletica Pedemontana Veneta: ponte tra sport, economia e territorio

Atletica Pedemontana Veneta: ponte tra sport, economia e territorio

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Sport, studio, lavoro, imprese e comunità. Questo il fil rouge che ha caratterizzato la presentazione nazionale di Atletica Pedemontana Veneta, il nuovo club sportivo nato dall’alleanza di Atletica Arzignano, GS Marconi Cassola e Atletica Ovest Vicentino

Sport, studio, lavoro, imprese e comunità. Questo il “filo rosso” che ha caratterizzato la presentazione nazionale di Atletica Pedemontana Veneta, nuovo club sportivo nato dall’alleanza di Atletica Arzignano, GS Marconi Cassola e Atletica Ovest Vicentino, che intende dare rappresentanza sportiva all’area pedemontana, grazie al completamento dell’omonima Superstrada Pedemontana Veneta (Spv), con una proposta multicentrica. L’iniziativa si è svolta al centro congressi di Confartigianato Vicenza abbinato ad un importante convegno dedicato alle nuove prospettive che coltiva la dinamicissima fascia pedemontana veneta grazie alla nuova superstrada Spv, che ha visto l’unione tra sport, formazione e lavoro, in un dialogo che ha riunito istituzioni ed imprese, quindi economia e sport.

Numerose e particolarmente qualificate le presenze. Dopo la presentazione della nuova Società sportiva, gli interventi istituzionali degli assessori regionali Elena Donazzan e Manuela Lanzarin, del presidente della Provincia di Vicenza Andrea

Nardin e dei sindaci e assessori di Arzignano Alessia Bevilacqua e Giovanni Lovato, di Cassola Aldo Maroso e Marta Favaro e di Montecchio Maggiore Gianfranco

Trapula. Per la Fidal in collegamento il presidente Federale Stefano Mei, il presidente regionale Francesco Uguagliati con la sua vicepresidente Manuela Levorato, primatista italiana dei 100 metri. A unire le prospettive sulla formazione il professor Federico Schena dell’università di Verona, in prima fila per il basamento presso l’università di Vicenza corso di Management delle attività sportive innovative e sostenibili (SportIS). Dalle relazioni, plauso a progetti come quello dell’Atletica Pedemontana Veneta, traino per migliorare le relazioni e affermare la solidità di un’area che si ritrova più unita dall’infrastruttura e in particolare per favorire l’integrazione tra i percorsi formativi scolastici e sportivi al fine di aumentare anche la competitività delle imprese che un domani potranno accogliere giovani forgiati su tali coordinate.

Alla tavola rotonda su “L’evoluzione del territorio vicentino e veneto portata dalla Spv tra economia e sport”, condotta da Dario Ricci di Radio 24, gli autorevoli rappresentanti del mondo economico hanno attestato come il progetto di Atletica Pedemonanta Veneta rappresenti un asset strategico per il territorio. Sono intervenuti Gianfranco Sasso, presidente di Banca Terre Venete, Andrea Tovo, presidente di Federmeccanica Vicenza e titolare della Mut Meccanica Tovo che ha Davide Giambellini, velocista di Atletica Pedemontana Veneta, Manuel Barreca, direttore finanza di Fis spa Fabbrica Italiana Sintetici, il collega Luca Parlanti,  Michele Carlotto Ad di Euroventilatori International, impresa di San Pietro Mussolino. Carlo Bonetti, presidente di Autovega, Franco Falco, uomo di sport, già referente del Coni provinciale e l’imprenditore Lino Chilese accompagnato dal Direttore generale Matteo Togni.

Michelangelo Cecchetto