mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeSportChioggia SportCalcio D, l’Union Clodiense batte 2-1 Dolomiti Bellunesi ed è promossa in...

Calcio D, l’Union Clodiense batte 2-1 Dolomiti Bellunesi ed è promossa in serie C con tre turni d’anticipo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Dopo oltre 40 anni la squadra della città di Chioggia torna tra i professionisti. La squadra presieduta da Ivano Boscolo Bielo entra nella storia del prestigioso club granata

Davanti a 1300 spettatori, con larga rappresentanza “chioggiotta” arrivata a Feltre allo Zugni Tauro un gol di Beltrame prima e di Munaretto poi manda in visibilio il popolo granata che festeggia la promozione in serie C con tre turni d’anticipo. Straordinaria galoppata della squadra allenata da Antonio Andreucci e costruita dal diesse Cavagnis. Dopo otto successi consecutivi, è la capolista a fermare la marcia della SSD Dolomiti Bellunesi. E a volare in serie C. Sì, perché in virtù del risultato emerso dal confronto dello Zugni Tauro, l’Union Clodiense Chioggia porta a 11 le lunghezze di vantaggio sul secondo posto e, a tre giornate dal traguardo, diventa matematicamente irraggiungibile. Mister Nicola Zanini conferma per dieci undicesimi la formazione capace di sbancare Carlino, dove mancava lo squalificato Perez: smaltito il turno di stop, il capitano riprende posto nella consolidata linea difensiva a tre. Ma è proprio da un’errata respinta della retroguardia che nasce il vantaggio ospite: Beltrame ne approfitta e sfodera un sinistro tanto preciso, quanto angolato sul quale Virvilas, proteso in tuffo, non può arrivare. Sono passati solo 9’, ma l’Union non si accontenta. E a ridosso della mezz’ora, dopo una serie di batti e ribatti, Mauri calcia a colpo sicuro dal cuore dell’area: Tiozzo, però, ribatte sulla linea di porta. E i padroni di casa? Ci provano con un destro da buona posizione di Baldassar, rimpallato. Al rientro dall’intervallo, i padroni di casa provano ad aumentare l’incisività offensiva. Tanto è vero che un attaccante (Nunic) prende il posto di un centrocampista (Thomas Cossalter). Peccato che un altro attaccante si infortuni subito: Caprioni, il miglior realizzatore stagionale dei “blancos”. Ma la SSD Dolomiti Bellunesi ha già dimostrato di saper pungere con vari interpreti, indipendentemente da ruolo e posizione. E così va vicina al bersaglio con Alcides, sulla cui bordata dalla distanza interviene Franzin con la punta delle dita. Un momento: chi era entrato al posto di Caprioni? Proprio quel Filippo De Paoli che, poco oltre il quarto d’ora, raccoglie un suggerimento di Toniolo e timbra il pareggio, facendo esplodere lo Zugni Tauro. Come se non bastasse, Nunic segnerebbe perfino il 2-1, ma in fuorigioco. Regolarissimo, invece, è il gol che riporta avanti l’Union: lo segna Munaretto, di testa, alla mezz’ora. E la festa si tinge di granata.

DOLOMITI BELLUNESI-UNION CLODIENSE CHIOGGIA 1-2
DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Perez, Tiozzo, Alcides; Capacchione (st 38’ Masut), De Carli, Baldassar, T. Cossalter, Toniolo; Caprioni (st 5’ De Paoli), Marangon (in panchina: Bresolin, Grieco, A. Cossalter, Bandaogo, Biancheri, Bevilacqua). Allenatore: N. Zanini.
UNION CLODIENSE CHIOGGIA: Franzin, Barsi, Sinn (st 28’ Pozzi), Buratto, Munaretto, Salvi, Pellizzari (st 25’ Manfedonia), R. Serena (st 21’ F. Serena), Aliu (st 21’ Sinani), Mauri (st 33’ Bonetto), Beltrame (in panchina: Fall, Rabbas, Cescon, Bonetto). Allenatore: A. Andreucci.

Le più lette