giovedì, 23 Maggio 2024
HomeSportPadova SportCalcio Padova, presentato il neomister Massimo Oddo

Calcio Padova, presentato il neomister Massimo Oddo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Lunedì sera la decisione di esonerare Vincenzo Torrente e di (ri)affidarsi per questa parte finale di campionato a Massimo Oddo

Un cambio per dare una scossa alla squadra. Quante volte è stato detto. A Padova, è stato anche fatto con l’arrivo, anzi il ritorno di Massimo Oddo chiamato dalla società biancoscudata per affrontare al meglio i play off con la squadra al secondo posto. “Innanzitutto voglio ringraziare mister Torrente, le parole del diesse Massimiliano Mirabelli. Ha avuto una media punti molto alta e siamo soddisfatti, lo dicono i numeri e siamo contenti. Purtroppo nelle ultime 6 partite di campionato abbiamo fatto solo 6 punti e perso una finale. Non era tanto il fatto dei pochi punti fatti ma ci preoccupava il fatto di vedere una squadra che si spegneva sempre di più, non riuscendo più a riattaccare la spina. Oramai certificato che il primo posto è andato al Mantova al quale facciamo i complimenti, adesso comincia una nuova era. Nei tempi abbiamo pensato ad un cambio tecnico.” Perché Oddo? “Lui conosce bene noi, noi conosciamo bene lui, meritiamo tutti una rivincita per quello che è stato. In queste 3 gare c’è ancora da conquistare un pezzettino per consolidare il nostro secondo posto per poi cercare di affrontare al meglio questo playoff. Abbiamo tutte la carte in regola, questa società ha in mente come tutto l’ambiente la serie B e non ci fermeremo finché non l’avremo conquistata. Non volevamo cambiare strada ma questo ci ha detto il campionato, cercheremo noi come società, squadra, a trascinasse questo ambiente nella positività. Non ci faremo trovare impreparati o presi dallo scoramento in caso di difficoltà, quello è l’obiettivo che vogliamo da raggiungere al più presto. Do il benvenuto a Massimo affinché possa fare al meglio il suo mestiere augurandoci che possa dare il contributo che tutti ci aspettiamo”. Un ritorno, quindi per Massimo Oddo. “Ci tengo a dire che sono contento di essere tornato e avere una nuova occasione in questa piazza che conosco. Ci conosciamo già tutti, manca all’appello solo Andrea Moretto che tengo a ricordare con affetto. Io seguo sempre le vicissitudini delle squadre dove ho avuto avventure positive, sono estremamente contento di essere tornato qui non per essere tornato in panchina, ma perché la fiammella mi si è subito accesa quando il direttore mi ha chiamato. Ho a disposizione una squadra che conosco, ho visto quasi tutte le partite e penso che sia una squadra con la quale ci si possa divertire e arrivare fino in fondo. La voglia da parte mia c’è e proverò a trasmetterla a tutti i ragazzi, è il compito più importante per me.”

Le più lette