sabato, 18 Maggio 2024
HomeBreaking NewsCarenza di personale, gli impiegati della Procura di Treviso dal prefetto

Carenza di personale, gli impiegati della Procura di Treviso dal prefetto

Tempo di lettura: 2 minuti circa

I dipendenti amministrativi della Procura di Treviso in stato di agitazione: domani un incontro in Prefettura

Alla base della mobilitazione, la carenza di personale amministrativo alla Procura di Treviso che si trascina ormai da anni. Secondo gli addetti e i sindacati, anzi la situazione sta costantemente peggiorando, a causa dei pensionamenti e dei trasferimenti non sostituiti. Per questo l’assemblea dei lavoratori della struttura ha dichiarato lo stato di agitazione. E domani, una delegazione dei dipendenti e dei loro rappresentanti sindacali incontrerà il Prefetto.

“La Procura di Treviso – dichiarano la rsu Emmanuele Viviano e Gabriella Pieretto su una pianta organica di 42 lavoratori, peraltro datata e insufficiente, può contare su appena 30 lavoratori che prestano servizio, con una scopertura reale che ormai ha raggiunto la soglia del 30% e la conseguenza che ad ogni lavoratore viene assegnato un carico di lavoro che oggettivamente è impossibile da sostenere con tutte le conseguenze immaginabili in termini di disservizi per i cittadini, aumento dell’arretrato, ritardi nell’evasione degli adempimenti. Tra l’altro, 6 dipendenti dei 30 presenti sono inserimenti da altre amministrazioni previsti dal protocollo d’intesa siglato da Regione e ministero della Giustizia e termineranno il loro servizio a maggio. Si tratta di inserimenti che vanno assolutamente riconfermati, per non mettere in ulteriore difficoltà gli uffici”.

“Servono assunzioni in linea con il reale fabbisogno”

Va ricordato che il personale amministrativo ha il compito di assistere i pm, nonché gli altri attori del procedimento penale,espletando molteplici adempimenti amministrativi e curando i diversi servizi necessari per assicurare al meglio la giustizia ai cittadini.

“Non è accettabile– commenta Carlo Alzetta della Cisl Fp Treviso Bellunoche i colleghi siano costretti a operare in un clima lavorativo compromesso che potrebbe incidere negativamente anche sulla loro salute: serve un piano di assunzioni che tenga conto del reale fabbisogno di personale amministrativo, sul tavolo del Prefetto di Treviso arriveranno le nostre richieste. In particolare chiediamo che il Ministero si attivi prontamente per inviare al più presto personale amministrativo per colmare la grave carenza e invitiamo anche le istituzioni locali, il Comune e la Regione, ad affrontare la questione che, pur non rientrando direttamente nelle loro competenze, riguarda il loro territorio, la comunità e il diritto dei cittadini a una giustizia che funziona”.

Le più lette