mercoledì, 22 Maggio 2024
HomePadovanoConselvanoCartura: passione per il tennistavolo, tornei sempre più frequentati

Cartura: passione per il tennistavolo, tornei sempre più frequentati

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Un crescendo sulla spinta data dalle realtà associative che promuovono questo sport e alle molteplici manifestazioni agonistiche e amatoriali che le stesse organizzano

Il tennis-tavolo, volgarmente detto ping-pong, è una disciplina sportiva che sta facendo rapidamente proseliti a Cartura. Un crescendo sulla spinta data dalle realtà associative che promuovono questo sport e alle molteplici manifestazioni agonistiche e amatoriali che le stesse organizzano. In paese si gioca a tennis-tavolo dodici mesi l’anno, merito principalmente di “Quei del ping pong e Mirko” e della sezione Tennis-tavolo della Polisportiva Canossa di Conselve.

“Quei del ping pong” è un gruppo costituitosi circa un decennio fa, che vive lo sport come occasione di aggregazione in un clima di amicizia e goliardia. Il sodalizio si ritrova una volta ogni due settimane nella palestra Massimiliano Ossari per dare la possibilità a chiunque di giocare a ping-pong.

A causa dell’indisponibilità della palestra della scuola media Tommaseo di Conselve, da un paio d’anni gli atleti del Tennis Tavolo Canossa, che vanta quattro squadre senior militanti nei campionati Fitet (Federazione italiana Tennistavolo) categorie D1, D2 e D3 (con due formazioni), usufruiscono degli impianti sportivi comunali di Cartura.

Oltre agli appuntamenti tradizionali (ritrovi, allenamenti e gare di campionato) Quei del ping pong e Canossa organizzano durante l’anno, ciascuno nel suo ambito, anche corsi per bambini, tornei federali e amatoriali rivolti a grandi e piccini. In appena quattro mesi il Canossa ha promosso a Cartura ben cinque manifestazioni: Torneo individuale provinciale Csi (Centro sportivo italiano) a novembre, il Primo torneo femminile di quarta e quinta categoria e di doppio maschile unificato (Fitet) a dicembre, il terzo Torneo della Befana aperto a tutti (categorie amatori, master, eccellenza) a gennaio, Campionati veneti individuali paralimpici (Fitet) sempre a gennaio, il quarto torneo di qualificazione ai campionati italiani giovanili under 11-13-15-17-19-21 (Fitet) a febbraio.

Il 17 marzo si è tenuta sempre a Cartura anche la quinta edizione del “Torneo di ping pong” organizzato da Quei del ping pong, suddiviso in tre categorie: bambini fino ai 14 anni, principianti e amatori. Una giornata di festa, all’insegna del divertimento che nonostante il concomitante “Carnevale Conselvano” ha richiamato alla palestra Ossari 34 atleti di tutte le età.

Questo sport a Cartura non conosce soste, nemmeno d’estate. Dallo scorso agosto i suoi appassionati hanno a disposizione anche un’attrezzatura permanente, donata da “Quei del ping pong e Mirko”. Il tavolo, collocato ai Giardini dell’Arena, è utilizzabile gratuitamente. L’attività di Quei del ping pong prosegue, seppur più diradata, nei mesi estivi con appuntamenti mirati, rivolti a grandi e piccini, promossi soprattutto in occasione delle feste paesane.

Francesco Sturaro