domenica, 19 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovaluteCon l’avvicinarsi del prossimo Dogeday, gli investitori puntano su DOGE e sul...

Con l’avvicinarsi del prossimo Dogeday, gli investitori puntano su DOGE e sul token Dogecoin20

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Gli analisti prevedono una crescita per DOGE nelle settimane prima e dopo del Dogeday, così come un afflusso di capitali verso la meme coin DOGE20

Nel settore delle criptovalute, il 20 aprile gli appassionati di meme coin festeggiano il Doge Day, celebrando il famoso token DOGE, creato nel 2013 da Billy Marcus e Jackson Palmer.

Sebbene sia stata creata per scherzo, la criptovaluta ha riscosso un successo incredibile, dando praticamente inizio alla creazione di meme coin basate sui cani.

Dogecoin è arrivata a ottenere anche il sostegno del CEO di Tesla e Space X, Elon Musk, il quale non ha mai nascosto la sua passione per la meme coin, dichiarando di volerla rendere la criptovaluta ufficiale del social network X.

Tornando al Dogeday, solitamente nelle settimane prima e dopo il 20 aprile, la meme coin DOGE gode di una crescita sul mercato, alimentata dalla sua stessa community.

Al momento, DOGE ha un valore di 0,1724 dollari, raggiunto dopo una crescita del 2,32% negli ultimi 7 giorni. Il token ha goduto della crescita complessiva delle meme coin, generata dalla fase rialzista del mercato dopo l’approvazione degli ETF Spot Bitcoin.

Il market cap della criptovaluta ammonta a 24 miliardi di dollari, mentre il volume di trading nelle 24 ore è aumentato del 13% superando i 3 miliardi.

Tuttavia, al momento il mercato delle criptovalute è in rosso, con il Bitcoin sceso vertiginosamente a 60.000 dollari, trascinando con sé anche le altcoin.

Secondo gli analisti, si tratta del riprezzamento pre-halving, a cui seguirà una nuova crescita. Pertanto, ad aprile DOGE potrebbe aumentare fino a 0,21 dollari, grazie al Dogeday e all’halving del BTC che dovrebbe in teoria innescare una nuova false rialzista del mercato.

Nonostante le previsioni ottimistiche nei confronti di DOGE, i trader stanno puntando anche su Dogecoin20, un progetto alternativo creato da un team indipendente che unisce la simpatia delle meme coin con lo staking.

VISITA IL SITO DI DOGECOIN20

Dogecoin 20

Dogecoin20 è una nuova meme coin che condivide mascotte (uno Shiba Inu) e nome con DOGE, pur non essendo in alcun modo legata con il token originale.

La presale di DOGE20 ha raccolto più di 10 milioni di dollari in pochissimo tempo, attirando i trader con la possibilità di mettere i token acquistati in staking e ottenere ricompense passive.

Secondo il whitepaper ufficiale del progetto, lo scopo di Dogecoin20 è “fare del bene, ogni giorno”, permettendo a tutti di comprare una meme coin a un valore basso e guadagnare tramite lo staking.

Il team di sviluppo ha programmato il lancio di Dogecoin20 proprio il 20 aprile, per unirsi ai festeggiamenti del Dogeday. Una mossa strategica che potrebbe far subito crescere il token DOGE20 sul mercato, garantendo guadagni ai trader della presale.

Fino al giorno del lancio, i trader avranno la possibilità di comprare il token DOGE20 tramite ETH, USDT, valuta fiat o BNB, collegando il proprio wallet al sito ufficiale del progetto.

Il valore attuale di DOGE20 è di 0,00022 dollari, quindi si tratta di una buona occasione per ottenere il token al suo valore più basso, prima del listing sul DEX Uniswap.

Per fare staking del token, occorre comprarlo con ETH, USDT o carta di credito. Il DOGE20 è stato costruito sulla blockchain Ethereum, quindi sfrutta il protocollo Proof-of-stake per la sicurezza della rete, più accessibile ed ecologico rispetto al Proof-of-work di Dogecoin, basato sul mining.

Dell’offerta totale di 140 miliardi di DOGE20, il 15% verrà utilizzato per lo staking e diviso in due anni. Le ricompense di staking verranno distribuite per ogni singolo blocco, mentre verranno calcolate in base alla percentuale dello staking pool del singolo trader e alla percentuale dell’APY, attualmente del 65%.

VISITA IL SITO DI DOGECOIN20

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette