martedì, 23 Aprile 2024
HomePadovanoCamposampierese OvestContinua la raccolta firme del Pd di Campodarsego per il tram

Continua la raccolta firme del Pd di Campodarsego per il tram

Tempo di lettura: 2 minuti circa

“Il tram è un’occasione da non perdere. Il territorio di Campodarsego è fortemente interconnesso con la cintura urbana a nord di Padova”

Il Partito Democratico continua la raccolta firme per il prolungamento a nord della linea Sir 1 del tram ed il potenziamento del trasporto pubblico verso Padova, coinvolgendo la frazione di Reschigliano che confina con Cadoneghe.

Per il Pd  “il tram è un’occasione da non perdere. Il territorio di Campodarsego è fortemente interconnesso con la cintura urbana a nord di Padova e sono molti i cittadini che si recano quotidianamente nella città capoluogo per motivi di lavoro, studio e svago – affermano i promotori che proseguono nell’iniziativa lanciata già mesi fa -. In particolare la frazione di Reschigliano si è sviluppata dal punto di vista urbanistico arrivando a raggiungere quasi residenti, in continuità con la località Bragni e la frazione di Mejaniga del Comune di Cadoneghe. Ne va del nostro futuro – sottolinea Alessandro Dal Corso, segretario del circolo Pd di Campodarsego – Sarebbe un danno per tutta la nostra comunità non fare nulla per allungare il tram fino a Reschigliano. Noi continueremo a richiederlo fino alla fine”.

“Considerata, inoltre, l’importanza dell’area industriale situata nella zona contigua tra Campodarsego e Cadoneghe e che il progetto della metropolitana di superficie, che avrebbe dovuto interessare anche la stazione ed il territorio di Campodarsego, è stato sospeso dalla Regione Veneto – prosegue il Pd – chiediamo che il sindaco e l’amministrazione comunale si attivino in maniera sollecita per includere il Comune di Campodarsego nel progetto di estensione a nord del trasporto pubblico urbano del Comune di Padova, individuando soluzioni adeguate a migliorare la mobilità per il territorio comunale e dei cittadini residenti, interfacciandosi con gli amministratori degli altri comuni interessati, anche nella prospettiva dell’ottenimento di finanziamenti pubblici”.

Per il Pd i vantaggi di una connessione diretta con il trasporto pubblico urbano di Padova porterebbero significativi benefici in termini di efficienza del trasporto pubblico, miglioramento dell’accessibilità al capoluogo ed ai suoi servizi, e anche una diminuzione del traffico privato e una maggiore attrattività del Comune diventato da poco “Città del trattore”.