venerdì, 24 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovaluteCosa succederà dopo il mining di tutti i Bitcoin?

Cosa succederà dopo il mining di tutti i Bitcoin?

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Scopriamo cosa succederà quando verrà effettuato il mining di tutta la fornitura del BTC e come faranno i miner a guadagnare

La sicurezza della rete del Bitcoin si basa sul mining, seguendo il protocollo Proof-of-work. I miner del Bitcoin competono per risolvere un complesso calcolo matematico, generando hashrate tramite dei potenti computer chiamato mining rig.

La soluzione del calcolo da parte di un mining rig convalida un blocco sulla blockchain di Bitcoin, permettendo al miner di ricevere ricompense in BTC per il lavoro svolto. Inoltre, il mining permette alla rete di produrre nuovi BTC, fino a un totale di 21 milioni di Bitcoin.

Pertanto, quando si raggiungerà questa cifra, la rete del Bitcoin non potrà più produrre nuovi token. Secondo gli analisti, il valore del BTC cambierà in base alla mancanza di una nuova fornitura, con i miner che guadagneranno solo tramite le commissioni di transazione.

In generale, si tratta di un avvenimento molto lontano, previsto intorno al 2140. Fino a quella data, ogni quattro anni l’halving dimezzerà le ricompense dei miner.

Il prossimo halving, previsto per il 18 aprile, ridurrà le ricompense in da 6,25 a 3,125 Bitcoin per blocco, portando molti miner ad abbandonare l’attività a causa dello scompenso tra i costi di mantenimento dei mining rig e il guadagno in BTC.

Questo porterà a una quantità minore di BTC sul mercato e a un conseguente aumento del valore della criptovaluta che potrebbe innescare una nuova fase rialzista del settore delle criptovalute.

Al momento, il BTC ha un valore di circa 66.500 dollari con oscillazioni negli ultimi 7 giorni che lo hanno portato oltre i 70.000 dollari.

Con l’halving, gli esperti ritengono che la criptovaluta supererà questa resistenza trasformandola in supporto, per arrivare fino a 80.000 dollari.

L’halving del BTC ha riacceso l’interesse per il mining del BTC, tuttavia questa attività resta comunque poco accessibile alla maggior parte delle persone. Per questo, i trader si sono interessati al progetto di cloud mining Bitcoin Minetrix.

VAI ALLA PRESALE DI BITCOIN MINETRIX

Bitcoin Minetrix

Il cloud mining del Bitcoin permette agli utenti di generare hashrate affittando dei mining rig a distanza per un determinato periodo di tempo, in modo da provare a convalidare i blocchi sulla rete Bitcoin e ricevere ricompense in BTC.

Tuttavia, i servizi di cloud mining presentano contratti vincolanti poco convenienti per gli utenti, oltre a coinvolgere terze parti per la gestione dell’hashrate e delle ricompense.

Bitcoin Minetrix vuole offrire un servizio di cloud mining libero e versatile, tramite lo Stake-To-Mine. Questa particolare meccanica unisce Proof-of-stake di Ethereum con il cloud mining, consentendo ai trader di comprare e mettere in stake il token nativo BTCMTX, in modo ad ottenere in cambio dei crediti di mining.

Questi crediti, ovvero dei token ERC-20 non scambiabili, si potranno bruciare per generare hashrate sul cloud mining di Bitcoin Minetrix. Pertanto, la possibilità di ricevere ricompense in BTC aumenterà in base allo staking del BTCMTX e ai crediti bruciati.

Si tratta di un sistema innovativo che consente di partecipare e ritirarsi dal mining del BTC in qualsiasi momento, a seconda delle proprie esigenze e della situazione del mercato.

Gli utenti non dovranno firmare alcun accordo o contratto con la piattaforma e avranno la piena proprietà dei loro token BTCMTX. Inoltre, Bitcoin Minetrix non farà uso di terze parti per la gestione delle ricompense.

La presale del progetto ha raccolto 13 milioni di dollari e si trova molto vicino al suo hard cap di circa 15 milioni di dollari. Al momento, il BTCMTX viene venduto a 0,0147 dollari in presale e si può comprare tramite ETH, USDT e carta di credito, oppure con BNB o MATIC.

Fino al lancio della piattaforma, previsto nel corso del 2024, i token in presale comprati con i primi tre metodi di pagamento verranno messi automaticamente in staking, per generare ricompense passive in BTCMTX, basate sulla partecipazione individuale allo staking pool e all’APY, attualmente al 54%.

Le ricompense dello staking verranno erogate a un ritmo di 158,5 BTCMTX per blocco Ethereum, nell’arco di due anni.

VAI ALLA PRESALE DI BITCOIN MINETRIX

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette