martedì, 23 Aprile 2024
HomePadovanoCamposampierese EstDistretto del commercio Ca’ Baglioni: a Massanzago un progetto per rigenerare i...

Distretto del commercio Ca’ Baglioni: a Massanzago un progetto per rigenerare i negozi sfitti

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il progetto del comune è stato chiamato “Ca Baglioni”, e interessa l’intero territorio del comune, il capoluogo Massanzago e le frazioni San Dono e Zeminiana

Uno degli importanti progetti su cui ha lavorato l’assessorato per associazionismo e volontariato, iniziative per il lavoro, l’impresa e il commercio guidato da Antonella Fort  è stato il Distretto del commercio di Massanzago “Ca Baglioni” avviato con la collaborazione degli uffici comunali e dei commercianti del Comune.

Il progetto del comune è stato chiamato “Ca Baglioni”, e interessa l’intero territorio del comune, il capoluogo Massanzago e le frazioni San Dono e Zeminiana. “Grazie al distretto del commercio e ai soldi che sono giunti dal bando regionale a cui abbiamo partecipato – osserva l’assessora Fort – abbiamo coinvolto circa una trentina di attività commerciali che hanno potuto direttamente investire i soldi ricevuti per favorire, ad esempio, l’efficientamento energetico delle attività”.

Come è stato definito in bilancio, il Distretto del Commercio (per la rigenerazione urbana e la ripresa economica) ha previsto una spesa in più progetti per un totale di 375.000 euro con un contributo regionale di 200.000 euro per il rilancio e la modernizzazione dell’offerta commerciale favorendo una valorizzazione economica, sociale ed ambientale a vantaggio di investimenti per il commercio di vicinato di qualità, la comunicazione, l’animazione del territorio collegata con l’offerta turistica.

In questo senso si sta lavorando per implementare programmi innovativi con la Federazione dei Comuni del Camposampierese che “consente al nostro comune di fare rete con il territorio – osserva Fort -. Siamo molto contenti dell’impegno che abbiamo posto in questo progetto e dei risultati che esso sta dando, grazie alla sinergia con il personale tecnico e grazie anche alla disponibilità dei commercianti che hanno creduto nel progetto del distretto di Massanzago. Stiamo inoltre avviando progetti per rigenerare il tessuto urbano e sociale del nostro Comune attraverso la valorizzazione dei negozi sfitti che purtroppo sono presenti nel territorio, al fine di renderli meno impattanti a livello pubblico”.