giovedì, 23 Maggio 2024
HomeElezioniElezioni a Zero Branco: Durighetto verso la ricandidatura, il centrodestra ancora in...

Elezioni a Zero Branco: Durighetto verso la ricandidatura, il centrodestra ancora in dubbio

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Nel gruppo del sindaco uscente aveva preso corpo anche l’ipotesi di un ritorno in grande stile di Mirco Feston, poi le cose sono gradualmente cambiate. Nel campo del centrodestra, invece, si è raggiunta l’unità

A Zero Branco grandi manovre in vista delle elezioni comunali di giugno. Fino alla fine di marzo la ricandidatura del sindaco uscente, Luca Durighetto, non è stata affatto scontata. Nel gruppo aveva preso corpo anche l’ipotesi di un ritorno in grande stile di Mirco Feston, ex primo cittadino, attuale vicesindaco. Poi le cose sono gradualmente cambiate. Nel momento di andare in stampa, la candidatura di Durighetto per il secondo mandato è tornata a salire nelle quotazioni.

Nel campo del centrodestra, invece, si è raggiunta l’unità. Non c’è ancora una comunicazione ufficiale. Ma l’accordo tra Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia viene dato per cosa fatta. Non solo. Come alleati, dovrebbero entrare nella stessa coalizione anche le forze civiche che cinque anni fa hanno sostenuto Elisabetta Bortoletto e Melita Gobbo. Almeno qui, insomma, il centrodestra dovrebbero muoversi in modo più che mai compatto.

Quel che è certo è che l’ultimo periodo è stato estremamente teso. Gli scontri tra opposizione e maggioranza sono stati all’ordine del giorno. Diverse le questioni finite al centro della discussione: dal bilancio alla nomina dei dirigenti in municipio. “Il Comune ha nascosto il bilancio: adesso non ci resta che ricorrere al Tar e alla Corte dei Conti”, hanno tuonato dal gruppo consiliare Bortoletto sindaco. Durighetto, che gestisce in modo diretto proprio la delega al bilancio, ha retto il colpo tenendo la barra dritta: “C’è stata una discussione in consiglio. Come confermato dal segretario comunale, dai dirigenti e dal revisore dei conti, ha valore la copia messa agli atti, che i consiglieri avrebbero potuto visionare”.

L’opposizione ha progressivamente stretto le fila. Già da febbraio ha cominciato a intervenire come gruppo consiliare Bortoletto sindaco, assieme ai simboli del Carroccio, del partito della Meloni e di Forza Italia. Il quadro elettorale di Zero Branco dovrebbe farsi più chiaro verso i 20 aprile. E’ questa la data indicativamente fissata da entrambe le forze in campo per la presentazione dei candidati sindaco. Si è andati decisamente più lunghi rispetto ad altri Comuni. A Quinto, ad esempio, la situazione è diventata chiara già alla fine di marzo con la conferma della spaccatura del centrodestra: da una parte Lega e Forza Italia, dall’altra Fratelli d’Italia. Tempi simili a quelli visti a Paese, dove invece il centrodestra ha trovato la quadra per correre unito. A Zero Branco si tireranno le fila poco più di un mese prima delle elezioni, cioè a ridosso del termine ultimo per poter presentare le candidature e le liste.

Mauro Favaro

Le più lette