martedì, 28 Maggio 2024
HomeElezioniElezioni Rovigo, Antonio Rossini si candida con il sostegno di due civiche

Elezioni Rovigo, Antonio Rossini si candida con il sostegno di due civiche

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Rossini il consigliere comunale uscente ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco di Rovigo lo scorso fine settimana

Si è presentato ufficialmente sabato 13 aprile, nel vicolo che collega le due piazze del capoluogo polesano. Antonio Rossini si candida sindaco per la città di Rovigo, per la prima volta dopo anni  trascorsi a Palazzo Nodari come consigliere comunale. L’ultima avventura politica- conclusasi- nell’emiciclo municipale rodigino, quella di consigliere della civica a sostegno di Monica Gambardella sindaco.

Ora una nuova pagina per Antonio Rossini in occasione delle elezioni comunali di Rovigo, unico capoluogo veneto ad andare al voto i prossimi 8 e 9 giugno. In lizza per lo scranno di primo cittadino due sono le liste civiche con cui ha ufficializzato la sua candidatura sabato 13 aprile davanti alla sua sede elettorale in vicolo Maddalena. Da una parte una lista civica espressioni dei moderati, dall’altra quella di Rovigo Ci Piace.

Rossini è il candidato che alle ultime elezioni comunali, quelle del 2019, ha ottenuto quasi 500 preferenze. Per questa tornata punta a raccogliere i voti degli astenuti. E oltre alla posizione politica ha chiaro sul fronte culturale cosa serve alla città:  “Rovigo dovrebbe promuovere l’aggregazione della comunità del Polesine di Rovigo, o basso Adige, da Badia Polesine a Rovigo e dall’Adige al Canalbianco, con la creazione del Parco degli Orti, o Distretto Bio polesano, Ricerca&Innovazione in Agricoltura, fino ad Adria e Delta Polesano, con la strada (Cammino, Percorso) della Fede, Bellezza, Cultura e Natura. Dovrebbe inoltre rendere esposta, diretta, organizzata, promossa tutto l’anno, la Pinacoteca di ROVIGO, insieme alle mostre ed eventi temporanei”.