domenica, 19 Maggio 2024
HomeRodiginoProvincialeElezioni Rovigo: la candidata sindaco Valeria Cittadin ha presentato il suo simbolo

Elezioni Rovigo: la candidata sindaco Valeria Cittadin ha presentato il suo simbolo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La presentazione a Borsea, frazione di Rovigo per la candidata del Centrodestra

Valeria Cittadin ha scelto la frazione di Borsea per iniziare la sua corsa a Palazzo Nodari giovedì 11 aprile. “Oggi presento il simbolo della mia lista civica – ha spiegato ai giornalisti, insieme ad un gruppo di sostenitori – che sarà il più possibile rappresentativa di tutte le anime della nostra città. La comporranno persone che hanno già maturato esperienze amministrative quanto altre che, per la prima volta, si mettono a servizio della Comunità. Essere sostenuta dal centrodestra e da Azione è un’opportunità che ho colto con entusiasmo e gratitudine, anche per il grande contributo di competenza che i partiti potranno dare alla nostra squadra. Tuttavia io mi candido per essere il sindaco di tutti. Il nostro partito è Rovigo. Il nostro obiettivo è unire una politica divisa.

La lista che stiamo componendo con tanti amici, che presenterò di volta in volta nei prossimi giorni – ha chiarito Valeria Cittadin – sarà la casa di tutti. Per questo abbiamo scelto di usare i principali colori del gonfalone della nostra città: il verde, insieme al bianco. E’ aperta alle persone di buona volontà che vogliono collaborare al bene comune, per fare rete e promuovere la partecipazione. Aspira a rappresentare le unità oltre le divisioni che hanno rallentato l’azione amministrativa e fatto perdere a Rovigo troppe occasioni di rilancio. La nostra è una squadra forte e unita. Avremo non uno, ma trentadue capilista, che nei prossimi giorni inizieranno un percorso di ascolto su tutto il territorio, per raccogliere segnalazioni, richieste e proposte.

A proposito di unità e partecipazione – ha poi insistito la candidata – abbiamo scelto di iniziare la campagna elettorale da una frazione per dare un segnale concreto: Rovigo è più di una città e può crescere se cresce il legame con le sue frazioni. Lancio qui una prima proposta per raggiungere questo obiettivo: se sarò eletta istituirò un servizio innovativo. Si tratta di ufficio mobile che, una volta alla settimana porterà gli sportelli comunali nelle nostre undici frazioni. In questo modo consentiremo alle famiglie e agli anziani che hanno bisogno di certificati o informazioni di poterli ricevere anche nel territorio in cui vivono”.