sabato, 25 Maggio 2024
HomeAppuntamentiEste in Fiore anima la città e scommette sul successo

Este in Fiore anima la città e scommette sul successo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Un appuntamento molto atteso e frequentato sia da parte di appassionati che di addetti ai lavori, che lo scorso anno ha raggiunto le 80.000 presenze

Al via dal 19 al 21 aprile all’interno dei Giardini del Castello Carrarese, la 21esima edizione di “Este in fiore” la rassegna del vivaismo nazionale di qualità, del florovivaismo e dei prodotti tradizionali di eccellenza. Si tratta di un appuntamento molto atteso e frequentato sia da parte di appassionati che di addetti ai lavori, che lo scorso anno ha raggiunto le 80.000 presenze. Il tema scelto per questa edizione è “i colori della biodiversità”, per sensibilizzare ed educare sempre più alla cura dell’ambiente e a buone pratiche, per cambiare il corso delle abitudini nell’ottica dell’ecosostenibilità e della conservazione della diversità biologica.

Numerosi gli appuntamenti che, nelle tre giornate, su questo tema si susseguiranno: le attese e ormai tradizionali conversazioni musicate con autori ed esperti, condotte da Mariagrazia Dammicco, giornalista e presidente del Wigwam Club Giardini Storici Venezia che ha curato il programma culturale della manifestazione, che saranno arricchite da letture e improvvisazioni al clarinetto offerte dallo stesso Oreste Sabadin. Ci saranno anche esposizioni, dimostrazioni e laboratori per adulti e bambini proposte da numerose associazioni del territorio.

Ad aprire la manifestazione, venerdì 19 aprile alle 17, la conversazione “rarità e inattesi esotismi dei colli euganei”, con il naturalista estense Antonio Mazzetti, autore di libri sulla storia naturale e antropica del territorio, che illustrerà la sorprendente biodiversità del Parco dei Colli Euganei. Come ospite d’eccezione, sabato alle ore 17.30, ci sarà Serena Dandini, nota scrittrice e conduttrice televisiva, che attraverso le pagine dei suoi libri parlerà di piante, giardini e donne tenaci. In anteprima assoluta nel pomeriggio di sabato 20 aprile due novità:  la proiezione del video “I custodi dei semi. Conversazioni botaniche in quattro tempi”, in cui due giovanissimi “attori-ortolani”, Giovanni Roncato e Rosa Straniero, mentre coltivano l’orto in diverse stagioni, si interrogano sull’importanza del preservare la biodiversità a cui seguirà la presentazione del gioco da tavolo “Il giardino delle piante magiche” ideato da Sabrina Minuzzi.

“Ribadiamo la presenza importante del florovivaismo di qualità, senza dimenticare la dimensione locale, che sarà presente durante la giornata di domenica in centro storico – commenta l’assessora alla cultura Luigia Businarolo -. Este in fiore è una vera e propria festa della città, in grado di coinvolgere tutta la comunità. Anche in questa edizione daremo grande rilievo all’aspetto culturale e lo stesso tema di quest’anno ha l’obiettivo di indurre a trasformare il proprio approccio alla natura”. Il programma completo delle attività e degli espositori è disponibile sul sito esteinfiore.it.

Giada Zandonà