mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVicentinoBassanoEtra, parità di genere e contrasto di ogni forma di discriminazione in...

Etra, parità di genere e contrasto di ogni forma di discriminazione in azienda

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Una pagina importante nella storia di ETRA SpA Società benefit è stata scritta per la piena attuazione della parità di genere ed il contrasto ad ogni forma di discriminazione.

Una pagina importante nella storia di ETRA SpA Società benefit è stata scritta in occasione della sella seduta di ieri del Consiglio di Amministrazione in cui la Multiutility  ha, infatti, compiuto un primo significativo passo verso la piena attuazione, in azienda, della parità di genere ed il contrasto ad ogni forma di discriminazione.

Ha così di fatto dato il via allo sfidante progetto che – già entro la fine del 2024 – dovrebbe condurre la Società ad ottenere la c.d. “Certificazione Parità di Genere” (UNI/ Prassi di riferimento 125:2022).

La decisione assunta oggi dal Consiglio di Amministrazione di ETRA” questo il commento del Presidente del CdA Flavio Frasson “si pone esattamente nel solco del percorso di cambiamento più ampio già avviato da questa governance tre anni fa, che mira a mettere al primo posto le ‘Persone’, garantendo loro un luogo di lavoro sereno, stimolante ed inclusivo.

Crediamo fortemente nel fatto che la ‘diversità sia ricchezza’ e che il paritario contributo femminile alla vita aziendale possa incidere sul miglioramento della complessiva performance di ETRA.

E’ per questo che l’attuazione di una politica di parità di genere è stata inserita tra gli obiettivi di beneficio comune della nuova ETRA Società Benefit ed è in questa direzione che continueremo a lavorare. #indietrononsitorna

Comitato Guida

I vertici aziendali, dopo aver approvato la road map da seguire per ottenere la citata Certificazione, hanno in particolare nominato il Comitato Guida, che avrà il compito di redigere il Piano strategico delle attività da attuare per una piena inclusione, parità ed integrazione tra le lavoratrici e i lavoratori di ETRA, nonché quello di gestire e monitorare l’implementazione di tale Piano.

Il Comitato Guida sarà composto – oltre che dalle consigliere di amministrazione Tiziana Stella e Silvia Ruffato, dalla componente del Collegio Sindacale Enrica Favaro, dal Direttore Generale Domenico Lenzi, dal Dirigente dell’Area Persone Relazioni e Cultura Davide Torroni – da Jessica Pedron (HR Business Partner e Project Manager del Progetto), da Francesca Prisco (Responsabile della U.O. Legale Assicurazioni e Protocollo), da Federica Lodato (Responsabile U.O. Comunicazioni e Relazioni Istituzionali), da Florence Deray (Responsabile U.O. Sistema Gestione Integrato e Privacy), da Roberta Campigotto (Responsabile Internal Audit) e da Luca Baggio (Responsabile U.O. Health&Safety).

Consigliere di Fiducia

Il CdA di ETRA ha, infine, proposto di nominare, nell’importante ruolo di Consigliere di Fiducia (figura prevista dalla normativa europea), la dott.ssa Morena Martini, attuale vice sindaco del Comune di Rossano Veneto ed ex Presidente del Consiglio di Sorveglianza della Multiutility. Piena è stata la soddisfazione manifestata da tutto il Consiglio nell’apprendere che la dott.ssa Martini ha accettato di buon grado l’incarico onorario, considerata non solo la sua pregressa esperienza di membro effettivo della Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Bassano del Grappa, ma soprattutto la generale sensibilità ed attenzione da essa sempre manifestata per le tematiche dell’inclusione e della parità di genere.