sabato, 25 Maggio 2024
HomeRodiginoProvinciale“Fiume di mezzo”, riprende la navigazione: a Fratta Polesine, al Pizzon, ecco...

“Fiume di mezzo”, riprende la navigazione: a Fratta Polesine, al Pizzon, ecco “Italogranchio”

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Assonautica Acque Interne Veneto ed Emilia organizzano sabato 20 aprile  una giornata di navigazione

Una nuova proposta sul “fiume di mezzo” lungo il Canalbianco con arrivo a Molino Pizzon di Fratta Polesine per la presentazione del libro “Italogranchio” del giornalista Giuliano Ramazzina sabato 20 aprile.

Il volume è una sorta di ecofiaba che presenta la questione sul piano ambientale, economico, sociale e culturale con l’intento di invitare alla riflessione sul fenomeno del granchio blu, che ha messo e sta mettendo in grave difficoltà i pescatori polesani e della vicina Emilia e l’economia della fascia costiera altoadriatica, storicamente vocata alla filiera ittica; l’evento sarà anche l’occasione per illustrare e pubblicamente il calendario delle varie proposte di tipo turistico che anche quest’anno Assonautica Acque Interne Veneto ed Emilia riserva navigando lungo l’idrovia padano-veneta ma non solo.

Il programma di giornata prevede il ritrovo con successivo per imbarco all’attracco presso l’ostello Canalbianco di via Valmolin Destro ad Arquà Polesine alle ore 9.30, con inizio navigazione alle 9.45 e arrivo a Molino Pizzon intorno alle 10.45: la presentazione del libro è fissata alle ore 11 con interventi di Anna Maria Pellegrino, presidente nazionale dell’associazione Foodblogger e autrice di “Geo” (Rai3), Cristiano Bendin, capocronista della redazione ferrarese de “Il Resto del Carlino”, che affiancheranno l’autore; a seguire, pranzo fissato alle ore 13 con inizio navigazione alle ore 14.30 e rientro all’attracco di Arquà Polesine alle 15.30.

Per info e prenotazioni: assonauticaacqueint@libero.it.