mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeElezioniIl centrosinistra punta su Franco Bevilacqua per conquistare il Comune di Spinea

Il centrosinistra punta su Franco Bevilacqua per conquistare il Comune di Spinea

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Franco Bevilacqua, è nato nel 1956 è ingegnere e figlio di Toni “Labron” Bevilacqua, campione del ciclismo

Sarà il figlio della leggenda del ciclismo nazionale Toni, il profilo scelto dal centrosinistra come candidato sindaco unitario per le prossime elezioni comunali di Spinea. Un nome che era già stato annunciato tra i possibili assieme a quello di Emanuele Ditadi (che non ha dato la disponibilità per motivi personali e lavorativi) e di Giampier Chinellato, che però non sembrava aver trovato l’accordo di tutta la coalizione.

Bevilacqua, invece, riunisce tutti i requisiti che la colazione desiderava per andare contro a un centro destra ancora diviso tra le ipotesi Tessari e Vesnaver: esperienza politica e amministrativa già precedente ma anche una buona conoscenza della vita di Spinea anche dal punto di vista culturale ed associativo.

Si è seguito, dunque, il modello di quanto visto a Mirano con Tiziano Baggio, esempio “interno” poi in effetti rivelatosi vincente. Il profilo scelto dai tesserati del Pd locale, dopo averne discusso con gli alleati di coalizione, sia partiti che liste civiche, e che ha trovato subito anche l’adesione di Progetto Spinea che nella scorsa tornata elettorale aveva corso da sola al primo turno è perciò quello del sessantasettene Franco Bevilacqua, veneziano con una vita passata nella militanza politica e civica dell’intera provincia.

Nato nel 1956, sposato e con due figli, ingegnere e figlio di Toni “Labron” Bevilacqua, grande campione del ciclismo, sul nome di Bevilacqua è stata effettuata una convergenza definita dalle stesse liste del centrosinistra “non facile”.

Il nome di Bevilacqua trova comunque la convergenza di tutti in quanto cittadino, tra i cittadini che viene a rappresentare una coalizione ampia. La squadra ha scelto una persona con una esperienza politica alle spalle, anche se non nelle prime file, con un curriculum variegato e di tutto rispetto. “Questa scelta assicura la forza di una coalizione che mette da parte ogni personalismo o spartizione di posti e va oltre ogni mero schieramento. Ricordiamo che veniamo da un commissariamento, ancora in corso, e da una amministrazione che ha lasciato solo opere incompiute tralasciando la cura del territorio”.

Per Franco Bevliacqua la passione politica parte con l’associazionismo già a metà degli anni Settanta a Zelarino. Ufficiale di complemento nella Marina Militare, come ingegnere inizia la sua carriera nella Veneziana Vetro come responsabile della manutenzione della produzione. Dirigente sportivo nell’Uisp, prima a livello provinciale come presidente dell’associazione nella provincia di Venezia, poi come dirigente nazionale. Iscritto al Pci nel 1989, nel 1993 entra nelle liste del Pds a sostegno di Massimo Cacciari come sindaco a Venezia poi, con il trasferimento a Spinea, entra nel 1994 in consiglio comunale come capogruppo Ds per collaborare infine con la lista Checchin.

Massimo Tonizzo