mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVicentinoBassanoIl nuovo presidente del Tribunale, Perina, denuncia carenze del 50% dell'organico e...

Il nuovo presidente del Tribunale, Perina, denuncia carenze del 50% dell’organico e “boccia” il tribunale di Bassano

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Perina: “Servono strutture grandi, quella di Bassano è una scelta un controtendenza”

Un’immagine del presidente Luigi Perina

Luigi Perina, magistrato di Corte d’appello, anzi presidente della sezione lavoro alla corte veneziana, s’è insediato come nuovo presidente del Tribunale di Vicenza. Nel suo discorso ha insistito su due concetti: da un lato ha denunciato che non sono occupati il 50% dei posti in organico, dall’altro ha “bocciato” il tribunale dlla Pedemontana spiegando che la macchina della giustizia ha bisogno di grandi strutture. E’ questo iltrend. Bassano, con il suo vagheggiato piccolo tribunale, va in controtendenza.

Sull’organico, c’è da dire che entro breve sarà completato un concorso che potrà dare respiro ai dipendenti amministrativi del tribunale, che sono quelli più a corto di personale dove l’emergenza è più viva.

Riguardo al tribunale di Bassano, il presidente nel suo discorso ha precisato che la sua è una valutazione tecnica, non gli spettano le scelte politiche. Argomento cui s’è agganciata nella immediata replica la sindaca di Bassano, Elena Pavan, che ha detto di voler invitare a Bassano il nuovo presidente per mostrargli la “cittadella della giustizia” in cui vogliono far sorgere il tribunale.

Perina, che abita da sempre a Vicenza, ha lavorato come giudice del lavoro a Vicenza sino al 2011 prima di andare in corte d’appello a Venezai.