martedì, 21 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovaluteIl prezzo di Pepe aumenta del 15% dopo la quotazione su Coinbase,...

Il prezzo di Pepe aumenta del 15% dopo la quotazione su Coinbase, mentre Dogeverse potrebbe essere la prossima meme coin a esplodere! 

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Momento d’oro per Pepe, che ha visto il proprio valore salire in modo significativo negli ultimi giorni. La stessa sorte potrebbe capitare anche a Dogeverse, la cui prevendita sta stupendo investitori e analisti specializzati in meme coin.

 Pepe ha mostrato un’enorme forza nelle ultime 24 ore, registrando un aumento del 15%. L’impennata della nota meme coin che ha una rana come mascotte è strettamente legata alla decisione, da parte di Coinbase International Exchange, di lanciare il trading di contratti perpetui futures su $PEPE, consentendo ai clienti al di fuori degli Stati Uniti di fare trading a leva sull’asset.

La mossa ha suscitato un’ampia eccitazione e il suo lancio è stato ben accolto dal mercato, con Pepe che sta dominando il settore delle meme coin da quel momento.

Attualmente è quotato a $0,000007907, in aumento del 15% rispetto alla giornata di ieri, del 47% questa settimana e del 4,5% questo mese. Attualmente, Pepe ha una capitalizzazione di mercato di $3,3 miliardi e un volume di trading delle ultime 24 ore di $1,6 miliardi, in aumento del 62%.

Al momento $PEPE si posiziona come la 37ª criptovaluta per capitalizzazione di mercato, ma addirittura la nona per volume di trading. Il che riflette molto bene l’immenso interesse del mercato.

Inoltre, l’elenco dei futures di Coinbase ha suscitato diverse speculazioni sul fatto che, nelle prossime settimane, ci possa essere anche un elenco spot sulla piattaforma principale, come ha scritto su X Plazma, noto esperto di mercato:

“Coinbase ha aggiunto $PEPE perpetual per gli investitori istituzionali. La lista spot è la prossima”.

L’analista ha anche notato la forza relativa di Pepe, sottolineando che è uscito sul suo grafico dei prezzi e che sta “aumentando verso un nuovo ATH” (All-Time High, ovvero il punto più alto mai raggiunto in termini di valore).

Altri trader sono altrettanto ottimisti su Pepe, con Max Schwartzman, CEO di Because Bitcoin, che ha sottolineato l’importanza del suo recente rimbalzo:

“C’è molto da imparare da un’azione di mercato che respinge un livello chiave, tanto quanto da una rottura. Dopo un periodo di accumulazione durato diversi mesi, Pepe ha raggiunto il livello di estensione Fibonacci 1.618.”

Schwartzman ha continuato dicendo: “La buona notizia qui è che poiché l’1.618 è ora ufficialmente confermato come valido e in gioco, ciò significa che il 2.618 e il 3.618 sono anch’essi validi e in gioco. Sono molto ottimista. Mi aspetto che si raggiungano più obiettivi nei prossimi due trimestri.”

Basandosi sul grafico dell’analista, dunque, Pepe potrebbe salire a $0,00016 quest’anno, registrando un guadagno del 1.900% rispetto al suo prezzo attuale.

Tuttavia, Pepe non è l’unica meme coin che si prevede restituirà guadagni straordinari nella prossima corsa al rialzo. Un’altra che ha le carte in regola è Dogeverse, la cui prevendita appena lanciata ha già raccolto oltre $10 milioni nelle prime settimane.

Prossima crypto destinata a fare parlare di sé

Scopri Dogeverse

Nonostante un mercato che ha fatto registrare diversi momenti negativi, Dogeverse è progredita senza sosta, arrivando a superare la soglia dei $10 milioni durante la prevendita. La forza del progetto è strettamente legata al suo caso d’uso, che ne incrementa ulteriormente il potenziale.

L’innovazione apportata da questa meme coin è la sua capacità di esistere su più blockchain – sei per la precisione – tanto che la sua prevendita è già attiva su Ethereum, Base, Polygon, BSC e Avalanche e che il token è destinato a essere lanciato anche su Solana. Questa peculiarità annulla il rischio che gli utenti migrino da una blockchain all’altra, rafforzando la stabilità e il potenziale a lungo termine di Dogeverse.

Un altro vantaggio è il suo meccanismo di staking, che incoraggia gli utenti a bloccare i token per ricevere ricompense passive. Al momento è possibile ottenere un APY del 107% ma è bene sapere che questa percentuale diminuirà man mano che il pool di staking crescerà.

Gli analisti sono estremamente ottimisti su Dogeverse, con Michael Wrubel che ha recentemente informato i suoi 311.000 iscritti su YouTube di “aver investito molto nella sua prevendita”.

Anche il suo “collega” Jacob Bury ha speso parole importanti sul token, definendo Dogeverse “una nuova meme coin con potenziale di 100x”.

Vai alla prevendita di Dogeverse


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette