sabato, 25 Maggio 2024
HomeVicentinoVicenzaImmigrazione clandestina, due perquisizioni dei carabinieri nel Bassanese nell'ambito di un'inchiesta per...

Immigrazione clandestina, due perquisizioni dei carabinieri nel Bassanese nell’ambito di un’inchiesta per smantellare una rete internazionale

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

L’operazione dei carabinieri del Ros ha visto altre quattro perquisizioni e 10 arresti in Romania

Hanno toccato anche il Vicentino le perquisizioni effettuate dai carabinieri del Ros nei confronti di sei indagati per associazione a delinquere finalizzata alla tratta di persone e all’immigrazione clandestina. I carabinieri hanno preso di mira due stranieri nel Bassanese. Le altre quattro perquisizioni hanno riguardato Udine e Brescia. I provvedimenti sono stati emessi dai magistrati italiano e rumeno, perché in Romania in questa stessa indagine la polizia ha eseguito 10 arresti e in Austria ha effettuato due perquisizioni nei confronti di altrettanti indagati.

L’operazione Deja Vù del Ros è stata avviata su delega della procura della Repubblica di Udine a seguito dell’individuazione di 45 migranti sul confine italo-sloveno in prossimità di Cividale del Friuli. I magistrati hanno voluto accertare l’eventuale esistenza di una più ampia organizzazione. Stati denunciati a piede libero anche due cittadini egiziani A. W. e G. M. nonché un pakistano M. R. regolarmente residenti in Italia sempre per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina