martedì, 28 Maggio 2024
HomeElezioniIncontro sul Piano del Verde in Gran Guardia a Rovigo

Incontro sul Piano del Verde in Gran Guardia a Rovigo

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Previsto l’intervento del candidato sindaco Edoardo Gaffeo che parlerà anche degli interventi su parco Langer a Rovigo

Tutela e valorizzazione degli spazi verdi nella progettualità cittadina saranno il fulcro tematico dell’incontro organizzato dal Forum dei Cittadini e intitolato “Il Piano del Verde per vivere la città” e programmato per martedì 30 aprile alle 18.00 in Gran Guardia. Parteciperanno Dina Merlo, esponente di spicco del Forum, le associazioni naturalistiche e ambientaliste e interverrà per le conclusioni il candidato sindaco Edoardo Gaffeo.

Tra gli argomenti previsti, si parlerà anche di Parco Langer, l’unico bosco attualmente presente a Rovigo che verrà riqualificato e… resterà un bosco. Un epilogo non scontato per un’area in cui negli anni si erano ipotizzate infrastrutture stradali o metanifere.

La riqualificazione di Parco Langer, area boschiva di oltre 7 ettari situata a Nord del quartiere Commenda è, per il candidato sindaco Edoardo Gaffeo, un “capolavoro di collaborazione tra istituzioni, associazioni e cittadini” coordinato dalla sua precedente giunta, in particolare dall’ex assessore Dina Merlo, e che ha intenzione di portare a compimento nel prossimo mandato da sindaco.

«L’importanza per la città di quest’area – dichiara il candidato sindaco Edoardo Gaffeo – che si trova ai limiti dell’abitato nel quartiere Commenda prossimo al polo scolastico, è sottolineata dall’istituzione di un vincolo storico culturale e ambientale e dall’impegno per anni sviluppato da associazioni, amministrazioni precedenti e cittadini singoli per cercare di ottenere il passaggio del parco nella disponibilità e proprietà del Comune di Rovigo. Parco Langer diventerà non solo un gioiello naturale della città, ma anche un centro vitale per attività educative e ricreative per i cittadini di tutte le età».

Il progetto Parco Langer

Il progetto di riqualificazione sarà attuato in sei fasi e con un investimento complessivo di 1.465.000 euro, per il quale si è concretizzato il sostegno della Fondazione Cariparo per un valore di 700.000 euro (a cui si aggiungono i 200.000 euro stanziati precedentemente e i 125mila euro a carico del Comune) che permetterà di anticipare di molto la realizzazione rispetto a quanto preventivato.

Sono incluse nelle opere da realizzare la ristrutturazione dell’edificio storico denominato ex tiro a segno e delle aree verdi circostanti, garantendo anche un accesso facilitato per le persone diversamente abili. Verranno realizzati spazi per l’educazione ambientale e l’organizzazione di visite guidate.

Un Lungo e Complesso Iter

Per arrivare a questo risultato è stato aperto un lungo e articolato rapporto con il Demanio e con la competente Soprintendenza che hanno portato l’Amministrazione Gaffeo a produrre un Progetto di Valorizzazione complessivo dell’area, di ristrutturazione dell’edificio e delle sue aree verdi di pertinenza, presentato e approvato al Tavolo tecnico chiesto dal Comune con gli Enti competenti. Un lavoro a cui ha contribuito l’allora assessore Dina Merlo.

L’acquisizione del Parco da parte del Comune è stata necessaria anche per poter accedere ai fondi AURO di recupero dell’area verde (bosco) retrostante l’edificio attraverso. La richiesta di ulteriori 400.000 euro per riqualificare e mettere in sicurezza il bosco è già stata approvata nella Strategia generale dello sviluppo sostenibile della Regione Veneto nella Misura Infrastrutture verdi, compatibilmente con il fatto che l’area rientrasse, appunto, nella disponibilità del Comune di Rovigo.

“Questo progetto rappresenta un passo significativo verso la tutela e la valorizzazione del nostro prezioso bosco urbano. La sua realizzazione è il risultato di un impegno congiunto per promuovere un modello di gestione ambientale eccellente, basato su dialogo e collaborazione con le istituzioni competenti” conclude Edoardo Gaffeo dichiarando che da candidato sindaco chiede la fiducia dei cittadini di Rovigo per completare l’opera su Parco Langer con l’obiettivo di creare un futuro sostenibile e inclusivo per la nostra comunità.”