domenica, 19 Maggio 2024
HomePadovanoCamposampierese EstLa Federazione Camposampierese investe nei servizi: potenziato l’Ufficio Europa a servizio dei...

La Federazione Camposampierese investe nei servizi: potenziato l’Ufficio Europa a servizio dei dieci Comuni confederati

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Promessa mantenuta: quella che era una delle prerogative annunciate dalla presidente della Federazione dei Comuni del Camposampierese, Sarah Gaiani, è stata realizzata

L’Ufficio Europa, fiore all’occhiello della Federazione, è stato  recentemente potenziato in modo da essere ancora più efficace e performante.

“L’Ufficio Europa rappresenta già un punto di riferimento per Federazione ed i 10 Comuni confederati – afferma la presidente Sarah Gaiani e, proprio per il ruolo strategico che esso svolge, anche grazie alle professionalità che operano al suo interno, va valorizzato, promosso ed implementato. Proprio per questo, è stata introdotta una figura tecnica, con esperienza nei Lavori Pubblici dei Comuni, che permetterà di sviluppare nuovi servizi di supporto ai Comuni”.

Costituito nel 2021, l’Ufficio Europa della Federazione dei Comuni del Camposampierese opera con l’obiettivo primario di intercettare le diverse opportunità di finanziamento derivanti dai Fondi Europei (ma anche statali, regionali) e quindi creare e gestire direttamente i progetti di sviluppo e dare un supporto alle realtà territoriali, partendo dai comuni associati.

In quest’ottica è stata pertanto realizzata, con un percorso partecipato, l’Agenda 2030 del Camposampierese, il Documento Programmatico che ha segnato le priorità da seguire per l’Ufficio Europa, alla ricerca di bandi di finanziamento per sviluppare le linee progettuali di sviluppo territoriale.

Dei diversi progetti realizzati negli ultimi anni si è parlato molto durante l’Open Day dell’IPA dello scorso novembre, evento a cui hanno partecipato tutti i portatori d’interesse territoriali (pubblico e privato) e che hanno potuto raccogliere le varie iniziative portate avanti. Dai prodotti enogastronomici “ambassador” ai servizi di welfare aziendale, dalla Treviso-Ostiglia alle politiche culturali nonché il tema dell’efficientamento energetico.

Tra i diversi progetti di sviluppo territoriale, attivati ed in corso, importante è l’attività dell’ufficio Europa a supporto dei Comuni confederati per la partecipazione ai bandi a loro destinati. Proprio riguardo a queste attività la Federazione ha scelto quindi di fare un ulteriore passo in avanti, rafforzando maggiormente l’Ufficio Europa.

Grazie alla nuova figura, saranno implementate attività che vanno dall’assistenza tecnica nella predisposizione dei progetti al caricamento delle istanze per partecipare ai bandi, nonché, sul lato più tecnico-ingegneristico: colloquio con i progettisti, l’amministrazione comunale ed enti proposti volti alla predisposizione del progetto,  verifica della progettazione (architettonico, strutturale e impiantistico).

L’obiettivo principale consiste nell’assicurare che l’intera procedura venga seguita senza mai trascurare l’importante supporto diretto al Comune durante i colloqui con i progettisti.

La presidente Gaiani: “Puntiamo su nuove risorse per i lavori pubblici”

“Precisa la presidente, Sarah Gaiani: “Parallelamente, si mira a individuare nuove risorse per un settore strategico come quello dei lavori pubblici” rilancia la presidente, Sarah Gaiani. “E’ nosyra intenzione acquisire nanziamenti da destinare a nuove iniziative progettuali e, perché no, all’implementazione di opere pubbliche nei Comuni del territorio del Camposampierese e sfruttare le numerose risorse per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, dal “Conto Termico” al Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR)”.

Un’attenzione particolare verrà data per gli interventi di efficientamento energetico, in linea quindi con la visione strategica della Federazione che pone al centro delle proprie linee programmatiche la questione energetica, rafforzata anche dalla Redazione, in corso, del nuovo “Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima” nonché con l’obiettivo strategico di costituire Comunità di Energia Rinnovabile (CER) che Federazione e comuni portano avanti da mesi, avendo anche già partecipato al bando regionale (FESR) che ne finanzia le spese di progettazione.

Gli interventi di efficientamento energetico sono quindi necessari per garantire il miglior comfort possibile per gli utilizzatori, in particolare pensando alle scuole e, naturalmente, anche a creare dei grandi risparmi in termini di costo dell’energia, che i Comuni possono quindi ridestinare ad altre utilità.

Non solo efficientamento energetico, gli interventi finanziabili di cui occuparsi saranno numerosi come ad esempio: nuovi fondi destinati alla creazione di asili nido, di piste ciclopedonali, altre infrastrutture pubbliche di rilevanza strategica. (g.b.)