mercoledì, 22 Maggio 2024
HomeVicentinoVicenzaLa Provincia in un anno ha speso 28 milioni per l'edilizia scolastica...

La Provincia in un anno ha speso 28 milioni per l’edilizia scolastica e 137 milioni per le strade

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La Provincia ha anche accumulato un avanzo di 11 milioni che saranno spesi più avanti

Il presidente della Provincia, Andrea Nardin

Il rendiconto della Provincia per il 2023 è stato approvato dal Consiglio provinciale: comprende circa 28 milioni di euro spesi per investimenti in edilizia scolastica, che significa ampliamenti, sicurezza, modernizzazione degli istituti superiori vicentini.

In totale – dice una nota della Provincia – le spese per investimenti sono state nell’anno passato di 137,3 milioni di euro.

Ai 28 milioni per le scuole si aggiungono 103 milioni di euro per lavori sulle strade, tra interventi diretti (76 milioni di euro) e contributi (27 milioni di euro). Oltre 5 milioni sono stati destinati all’acquisto di autobus per il trasporto pubblico locale, per svecchiare la flotta, mentre sono stati spesi 1,6 milioni di euro per lavori su fabbricati dell’ente e i rimanenti per acquisti destinati alla polizia provinciale e alla protezione civile.

Le entrate dell’ente legate al mercato automobilistico sono state particolarmente floride, grazie alla ripresa delle immatricolazioni di auto dopo un periodo nero dovuto alla pandemia. Il che ha portato per la Provincia maggiori introiti legati a Ipt e Rca, per un totale di circa 57 milioni di euro.

Cifra che ha permesso non solo investimenti importanti, ma anche un avanzo di 11,3 milioni di euro di avanzo che verrà destinato a scuole, strade e piste ciclabili.

Anche quest’anno, la Provincia ha abbattuto il debito con l’estinzione anticipata di 3 mutui con la Cassa depositi e prestiti per 1,3 milioni di euro. Operazione che permette di liberare 500mila euro di spesa corrente per ciascuna annualità del prossimo bilancio.