martedì, 28 Maggio 2024
HomeVenezianoVeneto orientaleLe "sentinelle del mare" per studiare la salute delle acque e della...

Le “sentinelle del mare” per studiare la salute delle acque e della fauna

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il progetto di Università di Bologna e Confcommercio farà tappa a giugno anche sulle spiagge di Caorle, grazie a Federalberghi

Approda anche a Caorle il progetto “Sentinelle del mare”. L’iniziativa è stata ideata, a livello nazionale, dall’Università di Bologna e sostenuta da Confcommercio, con l’obiettivo di tutelare la biodiversità marina, anche attraverso il coinvolgimento di cittadini e turisti. Avviato nel 2018, il progetto è stato poi congelato on la pandemia. Adesso Confcommercio ha deciso di far ripartire l’iniziativa, che da metà maggio a metà settembre coinvolgerà una decina di località italiane. Una queste sarà Caorle, grazie all’opportunità colta dalla locale Federalberghi.

Dall’1 al 21 giugno, a Caorle sarà presente un biologo dell’Università di Bologna che effettuerà una serie di test e analisi sulle condizioni del mare locale e delle specie che lo popolano. I dati raccolti saranno utilizzati per studi volti a tutelare la biodiversità marina.

Gli operatori del territorio aderenti a Federalberghi Caorle avranno cura di indicare all’esperto i siti dove effettuare le analisi, che serviranno poi agli studiosi per proseguire la lotta per la salvaguardia del mare e della vita marina.

“Sentinelle del mare”, il progetto si lega all’iniziativa Impredigreen

Nazzareno Cosmo, Federalberghi Caorle

Quest’anno il progetto “Sentinelle del Mare” mira inoltre a rafforzare gli aspetti di comunicazione esterna e di attenzione alle imprese partecipanti collegandosi, tra l’altro, a un’altra iniziativa di Confcommercio: Impredigreen.

Quest’ultimo progetto si articola in una serie di strumenti e servizi elaborati per accompagnare e valorizzare le imprese nel percorso di transizione ecologica, come ad esempio l’assegnazione di un marchio di sostenibilità. Nel territorio comunale di Caorle, sono già diverse le imprese che hanno ottenuto la certificazione “Imprendigreen” o che hanno avviato l’iter per il riconoscimento.

“Federalberghi Caorle, sin dalla sua costituzione, si è impegnata per promuovere una nuova visione del turismo balneare, sempre più legata alla sostenibilità ambientale – commenta Nazzareno Cosmo, presidente di Federalberghi CaorleAbbiamo quindi immediatamente colto l’opportunità di candidarci a sede del progetto Sentinelle del Mare per quest’anno, perchè l’iniziativa, mirando a garantire la tutela del mare e delle specie che vi dimorano, allo stesso modo tutela anche il futuro delle nostre imprese ricettive, imprescindibilmente legate alla qualità del nostro mare, vanto dell’offerta turistica di Caorle”.