sabato, 25 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovaluteL’halving del Bitcoin può influenzare il valore di Ethereum?

L’halving del Bitcoin può influenzare il valore di Ethereum?

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Vediamo se Ethereum può effettivamente crescere dopo l’halving o se un possibile aumento verrà generato da altri fattori

L’halving del Bitcoin del 2024 è stato un evento molto atteso dalla community delle criptovalute, in quanto avrebbe dovuto generare una crescita del BTC, portando il mercato in una nuova fase rialzista.

Al momento il BTC ha un valore di circa 66.000 dollari, quindi non si sono ancora osservate particolari variazioni del suo valore. Tuttavia, gli esperti ritengono che l’halving possa portare la criptovaluta sopra gli 80.000 dollari entro la fine del 2024.

In generale, l’halving può avere un effetto positivo anche sulle altcoin, specialmente su Ethereum. La seconda criptovaluta più importante per market cap ha un valore attuale di 3.185 dollari.

Storicamente, l’halving non ha avuto effetti su Ethereum, almeno non sul breve termine. Tuttavia, sul lungo termine ETH è cresciuto dopo il secondo e il terzo halving, avvenuti rispettivamente nel 2016 e nel 2020.

Per questo è difficile fare affidamento su dati storici, in quanto la crescita post-halving di Ethereum potrebbe avvenire uno o due anni dopo l’evento ed essere generata da altri fattori.

Ethereum potrebbe crescere in un mercato rialzista, in quanto la situazione geopolitica attuale porterà molti utenti a investire in criptovalute come bene rifugio, in vista di possibili crisi economiche dovute alla guerra in Ucraina e in Medio Oriente.

Tra gli altri fattori, bisogna considerare la possibilità di un ETF Ethereum che potrebbe davvero dare una spinta notevole alla criptovaluta, proprio come è successo con il BTC.

Inoltre, molti trader stanno puntando su criptovalute basate su Ethereum, Solana e altre blockchain basate sul Proof-of-Stake, un sistema di mantenimento della rete molto più accessibile di quello del Bitcoin e di altre criptovalute Proof-of-Work basate sul mining.

Il Proof-of-Stake inoltre si rivela più ecologico, quindi i progetti basati su Ethereum attireranno l’interesse dei trader più giovani che hanno a cuore l’ambiente e vogliono ridurre l’impatto sui consumi energetici.

A tal proposito, la blockchain di Ethereum ospita il BTCMTX, un token legato alla piattaforma di cloud mining Bitcoin Minetrix.

Bitcoin Minetrix e il mining accessibile

Bitcoin Minetrix sfrutta il meccanismo Proof-of-Stake di Ethereum per rendere il mining del Bitcoin accessibile a tutti. Lo scopo è consentire agli utenti di ottenere ricompense in BTC tramite una piattaforma di cloud mining versatile, basata sullo staking del token BTCMTX.

Con Bitcoin Minetrix, sarà possibile mettere in stake i BTCMTX per ottenere in cambio dei token ERC-20 non scambiabili, sotto forma di crediti di mining. Bruciando i crediti si potrà generare hashrate sul cloud mining di Bitcoin Minetrix.

L’hashrate è la potenza di calcolo erogata dai mining rig per la soluzione del complesso problema matematico che porta alla convalida dei blocchi sulla rete del Bitcoin. I miner vengono premiati con una ricompensa attuale di 6,25 BTC.

Quindi, più token BTCMTX si metteranno in stake, più crediti da bruciare si potranno ottenere. In questo modo, gli utenti di Bitcoin Minetrix potranno competere con gli altri miner senza alcuna attrezzatura.

Inoltre, la piattaforma non prevede alcun contratto vincolante: i titolari del BTCMTX potranno liberamente prelevare il token dallo staking e venderlo, adattandosi alla situazione del mercato e tenendo conto delle loro esigenze.

Bitcoin Minetrix non utilizzerà terze parti, quindi i suoi utenti potranno muoversi liberamente all’interno dell’ecosistema e gestire i loro BTCMTX, crediti di mining, hashrate e ricompense in BTC tramite una pratica dashboard.

Al momento, la presale di Bitcoin Minetrix ha raccolto 13.240.000 dollari, con il token BTCMTX venduto a 0,0148 dollari. I trader interessati a comprare il BTCMTX a un valore più basso rispetto a quello del listing, dovrebbero considerare l’acquisto tramite il sito ufficiale.

Per comprare il BTCMTX è necessario collegare un wallet digitale al sito e utilizzare ETH, USDT, carta di credito, BNB o MATIC. Con i primi tre metodi di pagamento è possibile fare subito staking dei token comprati, per ricevere ricompense in BTCMTX fino al lancio della piattaforma Bitcoin Minetrix. La prevendita si conclude domani 28 aprile.

VAI ALLA PRESALE DI BITCOIN MINETRIX


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

 

 

Le più lette