martedì, 21 Maggio 2024
HomeRodiginoAdriaNuovo servizio e nuovi treni in arrivo: con l’elettrificazione trasporto di serie...

Nuovo servizio e nuovi treni in arrivo: con l’elettrificazione trasporto di serie A anche ad Adria

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Consiglio di Stato boccia il ricorso di Arriva Italia Srl, De Berti assicura: “Già al lavoro per accelerare il più possibile la programmazione del nuovo servizio che sarà gestito da Trenitalia”

È stato bocciato anche dal Consiglio di Stato il ricorso di Arriva Italia Rail Srl contro Infrastrutture Venete e Trenitalia. Dopo la sentenza del Tar dello scorso anno, infatti, anche il Consiglio di Stato ha deciso di respingere in via definitiva il ricorso presentato seconda classificata nella gara per l’affidamento da parte di Infrastrutture Venete del servizio di trasporto pubblico ferroviario delle linee Adria- Mestre, Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona fino al 2032.

“Il ricorso ci ha fatto perdere un anno di tempo – ha affermato la vicepresidente della Regione Veneto, Elisa De Berti –, ma ora la situazione si è definita con la conclusione del procedimento e siamo già al lavoro per accelerare il più possibile la programmazione del nuovo servizio che sarà gestito da Trenitalia”.

“Il nostro obiettivo è quello di dar corso al nuovo contratto a partire dal prossimo 1° settembre – ha proseguito la vicepresidente regionale De Berti –. Sono felice che si sia concluso questo iter e che la sentenza abbia confermato il corretto e professionale operato della Regione e di Infrastrutture Venete su una procedura di gara europea sicuramente complessa”.

“Presto arriveranno i treni nuovi – ha quindi concluso la vicepresidente –, Infrastrutture Venete proseguirà con l’elettrificazione della Adria-Mestre, RFI con interventi di manutenzione e ammodernamento delle linee Rovigo-Chioggia e Rovigo-Verona, con la progressiva chiusura dei passaggi a livello. Insomma, nel giro di qualche anno i pendolari di quel bacino territoriale non saranno più viaggiatori di serie B, ma potranno finalmente usufruire di un servizio ferroviario più moderno, efficiente e di qualità”.