sabato, 25 Maggio 2024
HomeVenezianoMiranese SudOfficina della Scherma, pioggia di successi ai campionati paralimpici

Officina della Scherma, pioggia di successi ai campionati paralimpici

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Grandi risultati di una rinomata società miranese: è stata fondata dal maestro Vittorio Carrara nel 2008 e ha sede a Scaltenigo

Ancora grandi successi per l’Officina della Scherma di Scaltenigo, un’istituzione del territorio ormai in questo campo. Agli ultimi campionati europei paralimpici tenutisi a Parigi, infatti, Matteo Dei Rossi, atleta in forza alla società miranese, ha portato a casa un bronzo individuale nella Spada e sempre un terzo posto anche nella gara a squadre assieme ai compagni Edoardo Giordan e Gianmarco Paolucci che hanno superato la pur temibile Germania con la determinazione che li contraddistingue. Un terzo posto che vale doppio, poiché da considerarsi in chiave di qualificazione alle Paralimpiadi. Grande soddisfazione per lui e per tutta la sala schermistica che porta avanti fin dalla sua nascita la piena integrazione con il motto “la scherma per tutti”.

L’Officina della Scherma è stata fondata dal maestro Vittorio Carrara nel 2008 e ha da sempre sede a Scaltenigo. E’ una sala schermistica dedicata alla sciabola, la sola attiva in provincia di Venezia in cui si utilizza quest’arma specifica, e in cui viene praticata anche a livello paralimpico. Nel corso degli anni l’Officina della Scherma ha ottenuto importantissimi risultati grazie al suo gruppo Master: 8 titoli mondiali, svariati europei e italiani sia in campo maschile che femminile.

Non mancano però i titoli nazionali giovanili individuali e a squadre, così come i piazzamenti a livello italiano per l’attività paralimpica. Fin dalla sua fondazione, l’Officina della Scherma ha saputo sempre distinguersi dentro e fuori dalle pedane, suscitando grande interesse grazie ai metodi di insegnamento del maestro Carrara, e al rispetto verso gli avversari dimostrato da tutti i suoi schermidori. Anche il nome conferito all’associazione non è stato di certo casuale. Ricorda infatti il lavoro svolto in una fucina, di talenti da far emergere, in questo caso, forgiandoli pezzo per pezzo fino al risultato finale.

Un po’ come è stato il lavoro svolto dal maestro Carrara, origini bergamasche, i cui insegnamenti si sviluppano su più livelli arricchendo lo sciabolatore giorno dopo giorno, limandone i difetti e accrescendone le qualità. Allievo del grande Livio Di Rosa presso il celebre Circolo Scherma Mestre che ha sfornato negli anni fior di campioni a livello mondiale, dopo una lunga carriera da sciabolatore sulle pedane italiane e internazionali, si è dedicato all’insegnamento e alla formazione dei giovani, creando il progetto Officina della Scherma e dedicandovi anima e corpo con ottimi risultati.

Non ha tuttavia riposto la sciabola in un cassetto, tanto che a livello Master si è confermato un numero uno assoluto, conquistando finora sette titoli iridati, cui vanno aggiunti anche due ori ai Mondiali Maestri, e innumerevoli altri titoli a livello continentale e nazionale.

Riccardo Musacco